Pronostici Baseball MLB: Cubs - Cardinals, Astros - Indians e partite del 8 aprile

Carrasco, Cleveland Indians MLB

Pubblicato il da

Giornata completa con quindici partite per il Baseball Americano. Si recupera Chicago Cubs - St. Louis Blues sospesa ieri, mentre a Seattle si chiude la serie, al momento in equilibrio, tra Mariners ed Angels. Ecco i pronostici MLB del 8 aprile.


Quindici partite di Baseball Americano (trovate tutte le preview, le statistiche e i dettagli di ogni match sul ) per questo mercoledì 8 aprile che aprirà alle ore 19:00 italiane con la sfida di American League, Detroit Tigers - Minnesota Twins. Lunedì i Tigers non hanno fallito all'esordio, superando 4-0 i Twins con l'ottimo Price al lancio. Questa notte Detroit partirà con Anibal Sanchez (2014: 8-5, 3.43) che ha avuto qualche problema fisico negli ultimi anni e ha chiuso la scorsa stagione con 2-2, 5.34 ERA in 5 partite (Under 4-1). Sanchez è 2-2, 2.60 ERA in 10 partite in carriera contro Minnesota. I Twins rispondono con Ricky Nolasco (2014: 6-12, 5.38) che abbiamo lasciato con un pessimo 1-6, 5.34 in 10 partite (Over 3-2-1 nelle ultime 6). Lo scorso anno Nolasco è partito 3 volte contro Detroit, chiudendo 1-0, 2.33 ERA.
 
New York Yankees - Toronto Blue Jays. Toronto ha iniziato bene la stagione con la vittoria 6-1 a NY, guidata da Hutchison come lanciatore e con un attacco che ha messo alle strette Tanaka. Gli Yankees provano a riprendersi questa notte con Michael Pineda (2014: 5-5, 1.89 ERA) che ha chiuso la stagione con un ottimo 1.91 ERA in 9 partite dal rientro per infortunio. Pineda è 1-2, 4.11 ERA in 5 partenze contro i Blue Jays che rispondono con R.A. Dickey (2014: 14-13, 3.71 ERA) che arriva da una convincente spring-training e che ha chiuso lo scorso anno lanciando bene con un 4-1, 2.48 in 6 partite (Over 6-4) e tenendo ottimi numeri anche contro gli stessi Yankees.
 
Tampa Bay Rays - Baltimore Orioles. Gli Orioles hanno iniziato la stagione con 2 vittorie a Tampa dove l'attacco ha prodotto un totale di 12 punti. Questa notte partirà Miguel Gonzalez (2014: 10-9, 3.23 ERA) che lo scorso anno ha lanciato bene contro i Rays (2-0 in 3 partenze) e che ha chiuso con 4-3, 1.81 ERA nelle ultime 7 partite (Under 8-1 nelle ultime 9). I Rays cercano di evitare il primo sweep della stagione con Jake Odorizzi (2014: 11-13, 4.13 ERA) che ha però chiuso l'anno passato con un pessimo 1-2, 8.10 ERA in 3 partite (tutte Over) e che ha perso entrambe le sfide contro Baltimore lo scorso anno (0-2, 6.52 ERA).
 
Kansas City Royals - Chicago White Sox. I Royals, finalisti a sorpresa delle scorse World Series, hanno ripreso alla grande anche in questa stagione, andando a vincere 10-1 all'esordio contro i White Sox dati in crescita per quest' anno, e invece Samardzija (ma anche Abreu) ha deluso e questa notte toccherà a Jose Quintana (2014: 9-11, 3.32 ERA) lanciare per Chicago. Quintana è 3-1, 3.12 nelle ultime 5 partenze ma contro i Royals è 0-3 (0-6 in carriera) con 4.88 ERA nelle ultime 4 sfide. Kansas City partirà con Danny Duffy (2014: 9-12, 2.53 ERA) che arriva da una buona stagione chiusa 1-1, 2.95 ERA in 5 partite (Under 4-2 nelle ultime 6) e che contro i White Sox è 1-1, 4.00 ERA in 2 sfide.
 
Houston Astros - Cleveland Indians. Gli Astros hanno aperto la stagione vincendo 2-0 contro Cleveland in una partita perfetta per Keuchel. C'è molta attesa su Houston quest'anno e vedremo come si comporterà Scott Feldman (2014: 8-12, 3.74 ERA) che ha chiuso la passata stagione con 2-3, 2.12 ERA in 7 partite (le ultime 5 sempre Under). Feldman è 2-2, 3.40 ERA in 12 apparizioni (5 start) contro Cleveland. Gli Indians schierano Carlos Carrasco (2014: 8-7, 2.55 ERA) su cui c'è grande attesa dopo aver chiuso lo scorso anno con 5-3, 1.43 ERA in 10 partite (Under 9-1). Lo scorso anno Carrasco ha lanciato benissimo nelle 2 sfide contro Houston (1-0, 0.60 ERA) limitando i battitori avversari allo .082 di media.
 
Oakland Athletics - Texas Rangers. Dopo essere stati travolti 0-8 all'esordio, ieri i Rangers sono passati 3-1 con Lewis che oggi lascia spazio a Ross Detwiler (2014: 2-3, 4.00 ERA) visti i problemi in rotazione per Texas. Detwiler non partiva da starter dal 2013. Gli Athletics si affidano invece a Scott Kazmir (2014: 15-9, 3.55 ERA) che arriva da una spring-training dove ha confermato di essere già in grande forma (2-0, 1.00 ERA in 4 partenze). Kazmir ha chiuso lo scorso anno con 1-2, 5.23 ERA in 5 partite (Over 5-2-1 nelle ultime 8) ma in 18 partenze in carriera contro Texas è 9-5, 3.32 ERA, compreso il 3-1, 4.22 ERA in 4 scontri lo scorso anno.
 
Seattle Mariners - Los Angeles Angels. Dopo la vittoria 4-1 all'esordio, ieri i Mariners hanno perso 0-2 contro gli Angels. Entrambe le squadre hanno grande potenziale in attacco (Mike Trout ed Albert Pujols da una parte, Robinson Cano e Nelson Cruz dall'altra) ma nelle prime uscite hanno dominato i pitcher (Hernandez e Paxton per Seattle, Weaver e Wilson per LA). Questa notte per i padroni di casa partirà un altro ottimo lanciatore come Hisashi Iwakuma (2014: 15-9, 3.52 ERA) che però ha chiuso la passata stagione con un poco edificante 1-3, 8.35 ERA in 4 partite (Over 6-0-1 in 7). Iwakuma ha però un ottimo 6-1, 2.75 ERA in 10 partite (9 start) contro gli Angels che rispondono con l'interessante Matt Shoemaker (2014: 16-4, 3.04 ERA) che ha chiuso la passata stagione con un impressionante 6-0, 1.39 ERA in 8 partite (Over 4-2 nelle ultime 6) e che in carriera risponde con 2-0, 1.77 ERA, 0.69 WHIP in 4 partite (3 start) contro Seattle.
 
Passiamo alla National League che apre col recupero di Chicago Cubs - St. Louis Cardinals, sospesa ieri. Chi ci ha seguito sa che eravamo andati sui Cubs che, dopo la sconfitta 0-3 all'opening day, cercano di rifarsi con Jake Arrieta (2014: 10-5, 2.53 ERA) che ha chiuso lo scorso anno con 3-0, 1.27 ERA in 4 partite (Over 4-1). Arrieta ha un ottimo 6-1, 1.46 ERA in 12 partenze al Wrigley Field e ha un solido 2-0, 0.92 ERA in 5 presenze contro St. Louis. Per i Cardinals ci sarà Lance Lynn (2014: 15-10, 2.74 ERA) che ha chiuso la passata stagione con 0-2, 2.56 ERA in 6 partenze (Under 4-2) ma che ad aprile ha un impressionante 12-1, 2.77 ERA in 15 uscite da starter. Lynn è 6-3, 3.18 ERA in 10 partenze contro i Cubs, con però un 2-2, 5.04 ERA in 6 viaggi a Wrigley Field. Anche per oggi confermiamo la piccola puntata sulla vittoria dei Cubs @1.83 su Eurobet (stake 1).
 
Washington Nationals - New York Mets. I Mets hanno rovinato a sorpresa la festa per l'esordio interno dei Nationals, il grandi favoriti, andando a vincere 3-1 con Colon contrapposto a Scherzer. Un colpo che a Washington non si aspettavano e che cercano di rimettere subito a posto questa notte con Jordan Zimmermann (14-5, 2.66 ERA) come starter. Zimmermann ha chiuso la passata stagione con un perfetto 7-0, 2.19 ERA in 10 partite (le ultime 4 sempre da Under) e si esalta contro i Mets su cui ha un ottimo 3-0, 2.13 ERA. I Mets (sempre senza il closer Jenrry Mejia) partiranno con Jacob deGrom (2014: 9-6, 2.69 ERA) che, dopo aver iniziato con 1-5, 3.77 ERA nelle prime 10 partenze, ha viaggiato con 1.90 ERA nelle ultime 12, migliorando molto il proprio gioco. I Mets sono Over 4-2 nelle ultime 6 partite con DeGrom starter.
 
Miami Marlins - Atlanta Braves. Ai Braves sono bastate le prime 2 partite, vinte nettamente a Miami (2-1 e 12-2 ieri) per far capire che Atlanta può dire la sua anche quest'anno. Vedremo se arriverà subito lo sweep con Shelby Miller (2014: 10-9, 3.74 ERA) al via, dopo aver chiuso la passata stagione a St. Louis con 3-1, 2.92 ERA in 13 partite (Under 5-2 nelle ultime 7). Miller ha affrontato 2 volte Miami in carriera (0-1, 6.97 ERA). I Marlins sono stati protagonisti della off-season, ma le attese non sono state rispettate e ora serve la prima vittoria interna. Miami ci proverà con Tom Koehler (2014: 10-10, 3.81 ERA) che ha chiuso la passata stagione con 1-1, 3.98 ERA in 7 partenze (Over 3-1 nelle ultime 4). Koehler in 4 sfide in carriera contro Atlanta ha un buon 2.77 ERA, ma è 0-1. Il pitcher di Miami lancia meglio tra le mura amiche (3.00 ERA in 15 partite) rispetto al rendimento che mantiene in trasferta (4.63 ERA in 17 partite).
 
Cincinnati Reds - Pittsburgh Pirates. Un altra squadra che parte bassa nei power ranking, ma che vuole dimostrare di poter stare in gioco anche quest'anno, è Cincinnati che ha vinto 5-2 all'esordio in casa, con Cueto che ha superato Liriano, ma anche questa notte è attesa una bella sfida tra pitchers. Per trovare la prima vittoria i Pirates si affideranno a Gerrit Cole (2014: 11-5, 3.65 ERA) su cui le attese sono enormi. Cole ha chiuso la passata stagione con 4-0, 3.27 ERA in 5 partite (le ultime 3 sempre Under) ma è 0-1, 4.15 ERA nelle 2 partenze dello scorso anno contro i Reds che rispondono con Mike Leake (2014: 11-13, 3.70 ERA), pitcher esperto che è 5-0, 3.42 ERA nelle ultime 13 sfide contro Pittsburgh. Leake ha però chiuso con 0-2, 4.50 ERA le ultime 3 partite della passata stagione dove ha segnato anche Over 4-1 nelle ultime 5 uscite.
 
Milwaukee Brewers - Colorado Rockies. I Brewers hanno perso le prime 2 partite interne di una stagione in cui sembrano confermare i presentimenti di un annata difficile rispetto a quella passata. I Rockies al contrario confermano un ottimo reparto d'attacco con 15 punti messi a segno, ma anche solo 2 punti totali subiti da Lyles, dopo la serata perfetta di Kendrick in apertura. Milwaukee dovrebbe ritrovare Ryan Braun in lineup per migliorare l'efficacia di un attacco comunque in difficoltà, mentre come lanciatore si affida a Wily Peralta (2014: 17-11, 3.53 ERA) che ha chiuso la passata stagione con 2-2, 2.14 ERA in 5 partite (Under 5-0) ma che ad aprile ha ottimi numeri (3-1, 2.56 ERA). Per i Rockies ci sarà Eddie Butler (2014: 1-1, 6.75 ERA) che lo scorso anno ha giocato appena 3 partite da starter (1-1, 6.75 ERA) per colpa di un infortunio .
 
Arizona Diamondbacks - San Francisco Giants. Dopo la vittoria 5-4 all'esordio, i Giants ieri hanno perso 6-7 con Vogelsong contrapposto a De La Rosa in Arizona. San Francisco è bersagliata dagli infortuni, come quello di Hunter Pence a cui si aggiunge Brandon Belt, senza contare la rotazione che forza i Giants a partire con il rookie Chris Heston (2014: 0-0, 5.06 ERA) questa notte. Heston è alla sua 2° partenza in Major League e si troverà di fronte Jeremy Hellickson (2014: 1-5, 4.52 ERA) che fa l'esordio in Arizona dopo l'acquisto da Tampa con cui ha chiuso la stagione con un pessimo 0-4, 7.05 ERA in 8 partenze però. Hellickson è Over 6-0-1 nelle ultime 7 uscite e le 2 prime sfide dell'anno tra Arizona e San Francisco si sono sempre chiuse con Over grazie ad una media di 11.0 punti totali.
 
Los Angeles Dodgers - San Diego Padres. Ieri i Dodgers e Greinke ci hanno traditi perdendo 3-7 dopo aver vinto 6-3 all'esordio con Kershaw contrapposto a Shields per i Padres. San Diego questa notte partirà con Andrew Cashner (2014: 5-7, 2.55 ERA) che lo scorso anno ha giocato solo 19 partite da starter per un problema fisico che però sembra passato visto come ha lanciato in questa spring training. Cashner è 3-1, 3.10 ERA nelle ultime 4 partite e ha chiuso 3 delle ultime 4 trasferte con Over. Cashner è però 1-2, 1.53 ERA in 17 partite contro i Dodgers che rispondono con Brandon McCarthy (2014: 10-15, 4.05 ERA) che invece non ha convinto per niente in questa pre-season. McCarthy è comunque 4-1, 2.43 ERA in 6 partenze in carriera contro San Diego, e ha chiuso la scorsa stagione con 2-1, 3.12 ERA in 4 partite in maglia Yankees. Si tratta dell'esordio con i Dodgers per McCarthy che è Under 8-2 nelle ultime 10 uscite.
 
Chiudiamo con la sfida di Interlegue che vede di fronte Philadelphia Phillies - Boston Red Sox. I Red Sox hanno aperto alla grande la stagione con l'ottimo Buchholz che ha portato i suoi al netto successo per 8-0 a Philadelphia, contro i Phillies di Hamels, surclassato dal rinvigorito attacco di Boston. Questa notte partirà Rick Porcello (2014: 15-13, 3.43 ERA) che ha appena firmato un estensione contrattuale da $82 milioni con Boston. Un Porcello che ha chiuso molto male la scorsa stagione (0-5, 7.47 ERA in 6 partite, Under 5-2-1 nelle ultime 8) ma che però ha tenuto ottimi numeri in pre-season. In carriera Porcello è 11-6, 4.49 ERA in 24 partite di interleague. Per i Phillies vedremo invece Aaron Harang (2014: 12-12, 3.57 ERA) che fa il suo esordio a Philadelphia dopo aver chiuso con 2-5, 4.25 ERA in 7 partite (sempre Under le ultime 3) la passata stagione con Atlanta. Harang è 14-12, 3.09 ERA in 34 partite di interleague in una carriera che lo ha visto sfidare 5 volte Boston con 2-2, 5.08 ERA.