Golden State Warriors-Toronto Raptors, analisi e scommesse delle partite di Basket NBA del 12 dicembre 2018

Golden State Warriors-Toronto Raptors

Pronostici Basket NBA: quote, statistiche e previsioni sulle sfide di pallacanestro americana in programma mercoledì 12 dicembre 2018

Stefano Guerri
12/12/2018

Un mercoledì di Basket NBA con ben undici partite in programma che siamo andati ad analizzare, segnalando anche la free pick quotidiana. Sono tante le sfide interessanti, ma spicca su tutte quella della Oracle Arena con Golden State Warriors-Toronto Raptors.


Vi ricordiamo che in questo articolo trovate solo una parte delle analisi, e non gli studi completi. Anche per quanto riguarda i Pronostici Vincenti Basket NBA qui trovate solo la free pick quotidiana, il resto delle giocate sono in esclusiva sul canale Telegram Sport USA e nel nostro servizio pro in abbonamento. Contattaci per ulteriori info.

Big Match: Golden State Warriors-Toronto Raptors

Golden State Warriors-Toronto Raptors
Matchup: Lo status di Kawhi Leonard rimane sconosciuto per il big match della Oracle Arena dove arrivano i Raptors reduci dal successo di ieri in casa dei Clippers nonostante l'assenza di Kawhi che il 29 novembre scorso segnò il season best di 37 punti (carter best da 26 punti anche per Pascal Siakam) nel successo 131-128 overtime sui Warriors a cui non ne bastarono 51 dal solo Kevin Durant. Nella sfida di Toronto però i Warriors erano senza Stephen Curry che ne ha segnati 38 nella vittoria di lunedì su Minnesota, la 4° di fila per Golden State che contro i Warriors ha ritrovato anche Draymond Green dopo 11 partite d'assenza. I Warriors alla Oracle Arena hanno vinto 13 partite di fila contro i Raptors. L'ultima volta che i canedesi hanno esultato nella baia era l'8 febbraio 2008.
Players: Ieri Fred VanVlee ha servito il carter best di 14 assist ieri per i Raptors, mentre Serge Ibaka ha segnato 25 punti, aiutato dai 21+8 assist di Kyle Lowry. Stephen Curry ha segnato 31.4 punti di media nelle ultime 5 partite dal rientro per infortunio.
Injury: Come già anticipato, Toronto ha in dubbio Leonard, oltre a Wright e all'assenza di Powell. Golden State con in forse Iguodala. Ovviamente è sempre out Cousins.
Linee: La linea da favoriti dei Warriors è passata da -5.5 a -7.0 punti di handicap. Scesa invece di un punto la linea O/U che ora si gioca a 227.0.
Betting Trends: I Raptors sono 7-0 ATS negli ultimi back to back mentre i Warriors sono 1-5 ATS in casa. Toronto è però 2-11 ATS negli ultimi viaggi a Golden State, dove negli ultimi 9 precedenti queste squadre hanno dato vita a 8 Over. I Raptors sono anche Over 4-1 in back to back.

Le altre partite NBA del 12/12/2018

Cleveland Cavaliers-NY Knicks
I Knicks hanno perso le ultime 4 partite in cui hanno concesso 117.3 punti di media. I Cavaliers arrivano dalla sconfitta a Milwaukee e hanno perso per 2-4 settimane Tristan Thompson. NY sempre senza Burke, ma Tim Hardaway Jr ha segnato 31.0 punti, 7.0 rimbalzi e 6.5 assist di media in 2 sfide lo scorso anno contro Cleveland. Cavaliers e Knicks sono Under 11-3-1 negli ultimi precedenti.

Indiana Pacers-Milwaukee Bucks
La sfida della Oracle Arena toglie un pò di attenzione su quello che rimane uno scontro al vertice in Central Division. I Pacers arrivano da 4 vittorie consecutive e dopo 11 partite (in cui hanno tenuto un record di 7-4), ritrovano il leader Victor Oladipo. I Bucks arrivano dai successi a Toronto e sui Cavs, contro cui è rimasto fermo Giannis Antetokounmpo, ma ci hanno pensato Eric Bledsoe e Malcolm Brogdon a combinare per 38 punti. Per i Pacers un caldo Bojan Bogdanovic ha segnato 21.4 punti di media nelle ultime 5 partite. Antetokounmpo è stato protagonista con 26 punti e 15 rimbalzi nel 118-101 interno dei Bucks sui Pacers a inizio stagione. I Pacers arrivano da 7 Under di fila. I Bucks sono Under 5-0 dopo un giorno di pausa e Under 5-2 nei precedenti contro Indiana.

Philadelphia 76ers-Brooklyn Nets
I Nets hanno risposto con 8 sconfitte di fila con i successi su Raptors e a NY mentre i 76ers hanno battuto i Pistons nella doppia sfida in&out in cui Philadelphia ha anche coperto l'handicap in entrambe le sfide. Coach Brett Brown deve però fare i conti con l'infortunio di Jimmy Butler in forte dubbio anche questa notte. In questa stagione una vittoria a testa. I Nets sono 5-2 ATS nei precedenti contro i 76ers e Under 6-2-1 negli ultimi viaggi a Philadelphia. I 76ers sono Under 4-0 in casa.

Washington Wizards-Boston Celtics
6 vittorie di fila per i Celtics che arrivano dal 113-100 sui Pelicans, allungando la striscia vincente nonostante i tanti infortuni. Coach Brad Stevens dovrebbe ritrovare Kyrie Irving, ma ha sempre in dubbio Al Horford, Aron Baynes e Gordon Hayward. Anche i Wizards hanno i loro problemi con John Wall non al meglio e in dubbio come Otto Porter (out Howard). Bradley Beal ha segnato 31.0 punti di media nelle ultime 3 prestazioni. Per i C's Marcus Morris arriva dal season high di 31 punti, aiutato dai 21 di Jayson Tatum e dai 19 di Jaylen Brown contro i Pelicans. Washington ha vinto 3 delle ultime 4 sfide contro Boston e i Celtics sono 2-5 ATS negli ultimi viaggi nella capitale. Boston e Washington sono Over 20-8 negli ultimi precedenti.

Memphis Grizzlies-Portland Trail Blazers
Ieri i Blazers hanno perso a Houston, 5° sconfitta consecutiva in trasferta, e il rendimento esterno inizia ad essere un problema per Portland che oggi gioca a Memphis. I Grizzlies arrivano da 2 sconfitte e Mike Conley è uscito per infortunio nel 99-105 di lunedì a Denver, anche se dovrebbe giocare. Dall'altra parte in forse Damian Lillard, ma l'uomo da tenere d'occhio è CJ McCollum che in 4 sfide dello scorso anno contro Memphis ha segnato 30.5 punti di media. I Trail Blazers sono0 0-6 ATS nelle ultime trasferte.

New Orleans Pelicans-Oklahoma City Thunder
I Thunder hanno vinto 18 delle ultime 22 partite, e dopo un avvio stagionale da 0-4 hanno ora il miglior record a Ovest. Nel 122-113 di lunedì sui Jazz Paul George ha segnato 31 punti, sopperendo alla brutta serata al tiro di Russell Westbrook che è andato comunque in tripla doppia con 12 punti, 11 rimbalzi e 10 assist. Ai Pelicans non sono bastati 41 punti di Anthony Davis per evitare la sconfitta a Boston, ma in casa New Orleans va molto meglio e nelle ultime 5 partite ha lavorato bene anche Julius Randle con 27.6 punti e 11.2 rimbalzi di media. Il 5 novembre scorso i Thunder hanno vinto 122-116 sui Pelicans, con Davis limitato a 20 punti (7 su 20 al tiro). Oggi i Pelicans rischiano di giocare senza Nikola Mirotic ed E'Twaun Moore. I Thunder sono 11-4 ATS negli ultimi viaggi a New Orleans.

Dallas Mavericks-Atlanta Hawks
Mavericks in quota playoffs a Ovest, forti di 4 vittorie nelle ultime 5, compreso il dominante 101-76 sui Magic. Gli Hawks dopo 4 sconfitte hanno fermato 106-98 i Nuggets (carter high da 30 punti per John Collins) ma in trasferta hanno un record di 2-11. I Mavs hanno ritrovato Dennis Smith Jr e DeAndre Jordan è 3° nella NBA come rimbalzi (13.6). Questa è anche la sfida tra cookie, Trae Young e Luca Doncic, con Young che ha vinto la prima sfida stagionale nel 111-104 interno dove ha segnato 17 punti mentre a Doncic non sono bastati 21 punti e 9 rimbalzi. Gli Hawks sono 9-1 ATS negli ultimi precedenti contro i Mavs (4-0 ATS a Dallas).

Utah Jazz-Miami Heat
Gli Heat arrivano dalla sconfitta in casa dei Lakers, nell'ultimo scontro tra Wade e James, ma a prendersi la scena è stato ancora una volta Justise Winslow che ha segnato 23.0 punti di media nelle ultime 3 partite. A inizio mese a Miami gli Heat hanno vinto 102-100 sui Jazz, battuti per la 4° volta di fila dalla franchigia della Florida. Miami rimane senza Whiteside e con Ellington in forse. I Jazz rientrano dopo 2 sconfitte a San Antonio ed OKC. I Jazz sono Over 7-1 in casa.

Sacramento Kings-Minnesota Timberwolves
Finora il successo dei Timberwolves è in casa (11-4), ma in trasferta faticano (2-10) e il mese scorso hanno perso 110-121 anche a Sacramento. Minnesota arriva infatti da 2 sconfitte a Portland e Golden State. I Kings non hanno questi problemi con 3 vittorie in 4 partite nell'ultimo road-trip (4-1 nelle ultime 5 partite). Sacramento in questo momento sta bene e si affida a De'Aaron Fox, Willie Cauley-Stein, e Buddy Hield. Per i Timberwolves segnaliamo ovviamente Karl-Anthony Towns che ha segnato 27.3 punti e 11 rimbalzi di media. Minnesota ritrova Robert Covington ed è 8-3 ATS negli ultimi viaggi a Sacramento.

Free Pick NBA 12 dicembre 2018

Charlotte Hornets-Detroit Pistons: HORNETS -4.5 @1.82 (stake 1) Free pick by Guru
Gli Hornets arrivano da 2 vittorie e in stagione hanno già battuto i Pistons (113-103 a Detroit l'11 novembre scorso con 24 punti a testa di Walker e Parker). Pistons che sono reduci da 5 sconfitte in cui non hanno mai coperto l'handicap (0-5 ATS), stanno passando un innegabile momento difficile e giocano la 3° partita in 4 notti mentre Charlotte ha riposato 2 giorni dopo il 119-107 a NY ed è guidata da un ottimo Kemba Walker (25.8 punti di media stagionale), ben supportato a Jeremy Lamb e Tony Parker. Detroit ha diversi giocatori non al meglio o assenti (Reggie Bullock, Glenn Robinson, Ish Smith e Stanley Johnson). Gli Hornets sono 4-1 ATS nelle uscite dopo una vittoria e 4-1 ATS contro squadre con record positivo. I Pistons sono 0-5 ATS dopo un giorno di riposo e 1-5 ATS negli ultimi viaggi a Charlotte.

Storie correlate

Apri un conto su Snai! €5 gratis e fino a €550 di bonus sul tuo primo deposito!

Scommesse Basket NBA: le quote antepost e le statistiche aggiornate dopo la pausa per l'All Star Game

Portland Trail Blazers-Golden State Warriors, analisi e scommesse delle partite di Basket NBA del 13 febbraio 2019

Golden State Warriors-San Antonio Spurs, analisi e scommesse delle partite di Basket NBA del 6 febbraio 2019

Scrivi una recensione

Acconsento al trattamento dei dati personali come previsto dal regolamento n. 2016/679 (GDPR)
Notizie correlate
Stefano Guerri
guru@pokeritaliaweb.org