Pronostici Formula 1: quote, analisi e favoriti Barcellona, Gran Premio di Spagna 2016

Ferrari Formula 1

Redazione
11/05/2016

Questo weekend si corre a Barcellona per il Gran Premio di Spagna, quinto appuntamento di un mondiale di Formula 1 che sta andando nettamente verso Nico Rosberg. In questa tappa vedremo anche come risponderà il "retrocesso" Kvyat in Toro Ross dalla Red Bull. Ecco le analisi e i pronostici sulla F1.


Quinto appuntamento del mondiale 2016 di Formula 1 che si correrà a Barcellona con il Gran Premio di Spagna 2016, dopo il GP di Russia dove è arrivato il poker di Rosberg, dominatore del mondiale con un altro successo davanti al compagno Hamilton per un ennesima doppietta Mercedes che al momento sembra aver rimesso un bel gap tra lei e la Ferrari. In crescita anche le Red Bull ma Sochi ci ha lasciato anche la clamorosa "retrocessione" proprio di Kvyat che si scambia con Verstappen da Red Bull a Toro Rosso, complice il doppio tamponamento del russo ai danni di Vettel.
 
Il circuito di Montmelò, costruito nel 1991, è uno dei più completi. Le particolarità sono la presenza e di curvoni veloci e di un lungo rettilineo rendono importante la scelta di un assetto improntato all’alto carico aerodinamico piuttosto che ad un più basso carico per avere una maggiore velocità di punta.
 
Nella scorsa edizione del 2015 in qualifica (e dopo essere stato il più veloce anche nelle libere al venerdì), Rosberg andò a guadagnare la sedicesima pole in carriera davanti ad Hamilton, staccato di 6 decimi. A completare la top 10 Vettel, Bottas, Sainz Jr., Verstappen, Räikkönen, Kvyat, Massa e Ricciardo. In gara non cambia con Rosberg ancora primo mentre una buona strategia permette ad Hamilton di chiudere al 2° posto davanti a Vettel.
 
Veniamo ora ai commenti dei diretti interessanti, a iniziare ovviamente dal leader del mondiale Nico Rosberg: "Mai mi sarei immaginato di centrare quattro gare di fila quest’anno, un inizio grandioso. A Barcellona nel 2015 ho conquistato la mia prima accoppiata pole-successo. Sentendomi molto in sintonia con la W07 so di poter spingere al limite. Credo dunque che assisteremo ad una bella battaglia per il successo". Fiducioso il campione del mondo in carica, e al momento grande deluso in casa MercedesLewis Hamilton: "Dalla gara in Russia ho riflettuto molto sugli errori commessi e penso di aver imparato la lezione. Il problema è che finora non sono riuscito a sfruttare al massimo il potenziale della W07, ad ogni modo il bicchiere è mezzo pieno. Mancano 17 gare e tutto può ancora succedere. So di essere veloce e ogni qualvolta ho potuto godere di un’auto senza guasti e di una strada libera l’ho dimostrato. Per questo vado a Barcellona con grande fiducia".
 
Per la Ferrari Sebastian Vettel non si arrende e crede che la lotta per il titolo sia ancora aperta: "Abbiamo disputato appena quattro gare su ventuno e non mi sembra di ricordare nessuno già campione dopo così pochi round. Da qui in avanti bisognerà soltanto mantenere la calma. A Barcellona di solito si stabilisce qual è il livello della vettura. Siamo a buon punto e conoscendo bene questo circuito è fondamentale acquisire correttamente tutti i dati. Per ottenere una buona prestazione occorre mettere insieme tutti gli elementi. Ci sono molte curve, ad alta e bassa velocità, cambi veloci di direzione, varianti lente, e occorre molta trazione dalla macchina e dagli pneumatici. E’ una gara impegnativa e la gestione delle gomme è di fondamentale importanza".
 
In Red Bull tiene banco il caso Kvyat, ma ecco le parole di Max Verstappen che ha preso il suo posto: "Sinceramente ricevuta la notizia non ho dormito per tre notti. Ero eccitato perché essere in un top team significa avere maggiori chance di salire sul podio. Volevo partire immediatamente e quando sono andato alla base di Milton Keynes ho passato moltissimo tempo al simulatore e a lavorare con i tecnici". Impressionato dai passi avanti della propria monoposto invece Daniel Ricciardo che elogia il lavoro della Renault: "Non credevo sarebbero stati capaci di fare tanti passi avanti durante l’inverno e le evoluzioni previste per il Canada dovrebbero darci un ulteriore plus. Visti i progressi penso proprio che proseguiremo la partnership con loro anche nel 2017. La speranza è di arrivare al livello della Ferrari e data la competitività del nostro telaio sono convinto sarà possibile".
 
Ancora problemi per la McLaren ma Fernando Alonso (che lo scorso anno qui in casa fu costretto al ritiro) è fiducioso: "E' notoriamente difficile sorpassare a Barcellona, quindi è importante partire bene e stare lontano dai guai al primo giro, dopodiché bisogna mettere in pratica la migliore strategia di gara, essere bravi a gestire il degrado degli pnemautici e ottimizzare le prestazioni al momento giusto. Montmelò è un tracciato veloce, impegnativo sia per la monoposto che per il pilota. Anche il motore viene impegnato molto, soprattutto per le elevate velocità. Come sempre per noi la priorità è l’affidabilità, ma spero che le tante novità che porteremo in pista nelle prove libere ci permettano di migliorare tanto, in modo da poter progredire gara dopo gara ed insidiare le monoposto che ora sono più avanti".
 
Il suo compagno Jenson Button ammette invece che questo è un tracciato poco favorevole per la propria monoposto, ma anche lui si dice fiducioso per le novità in arrivo da Honda: "E' eccitante ripartire con una bella prestazione alle spalle. La MP4-31 è progredita e spero che in Spagna possa esserci un ulteriore step anche se questo tracciato di per sé non ci è favorevole essendo esigente con telaio e motore, però l’auto è solida e le performance finora si sono rivelate positive un po’ ovunque a dispetto dei risultati. Avremo comunque a diposizione delle novità, quindi sono fiducioso".
 
Per la Force India Nico Hulkenberg spera di aver pagato tutto il proprio debito con la sfortuna: "Nelle ultime gare sono stato sfortunato il che mi ha fatto perdere punti preziosi. Spero quindi di poter esprimere il vero potenziale della vettura". Carico anche il compagno Sergio Perez che arriva da una buona prova e su questo tracciato si trova bene: "Montmelo è uno dei miei tracciati preferiti perché mescola tratti lenti ad altri veloci e mette a dura prova il pilota a livello fisico, specialmente il collo. L’unico neo è che non consente di sorpassare, salvo alla curva 1 con il DRS e se chi è davanti sta patendo il degrado delle gomme. A Sochi mi sono inserito nei dieci, quindi è stato un weekend positivo, inoltre la macchina è parecchio progredita. Attendo con ansia di provare le evoluzioni".
 
La fiducia sembra toccare tutto il paddock, come nel caso di Valtteri Bottas con la sua Williams: "Montmelo è il tracciato che conosco meglio in assoluto. Mi piace, inoltre il meteo è sempre bello in questo periodo dell’anno. Spero di ottenere un buon risultato visto che durante i test l’auto aveva risposto molto bene". Questa invece le dichiarazioni del compagno Felipe Massa: "Sulla pista iberica è facile che una buona monoposto si comporti bene essendo un mix di tutto tra curve lente e veloci. Personalmente mi auguro di vedere la FW38 progredire ulteriormente. Lottare per il podio non sarà semplice, ma ci proverò".
 
Chiudiamo con la Sauber e con Marcus Ericsson: "Montmelo è ben noto a tutti essendo sede dei test invernali. Sarà quindi interessante vedere la risposta dalla C35 rispetto a quanto visto con temperature più basse. Mi auguro si possa fare un passo avanti". Queste invece le parole del compagno Felipe Nasr che sa bene che in una pista difficile per i sorpassi, le qualifiche valgono più del solito: "La gara al Catalunia è un grande classico del calendario. Come le altre squadre avremo a disposizione parecchi dati su cui lavorare. Sarà fondamentale fare una buona qualifica perché soprassare è difficile".
 
ORARI, PROGRAMMA COMPLETO E GUIDA TV GP SPAGNA 2016
 
Venerdì 13 Maggio
Libere 1: 10:00-11:30 (Sky Sport F1 HD)
Differita Integrale alle 14:30 su RaiSport 2
Libere 2: 14:00-15:30 (Sky Sport F1 HD)
Differita Integrale alle 19:30 su RaiSport 2
Sabato 14 Maggio
Libere 3: 11:00-12:00 (Sky Sport F1 HD)
Differita Integrale alle 15:30 su RaiSport 2
Qualifiche: 14:00 (Sky Sport F1 HD)
Differita Integrale alle 18:00 su Rai 2
Domenica 15 Maggio
Gara: (Sky Sport F1 HD)
Differita Integrale alle 21:00 su Rai 2

Le prime quote per le Qualifiche mettono alla pari Nico Rosberg e Lewis Hamilton entrambi in quota @2.20. Molto più staccato Sebastian Vettel a 7.50 mentre con tutti gli altri si passa in doppia cifra a iniziare da Kimi Raikkonen a 21.00. Per le quote Gara ancora un testa a testa alla pari, e sempre in quota a 2.20 al momento, tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton. Sebastian Vettel @7.00 si avvicina ma di poco, e come per il sabato, anche alla domenica si passa subito in doppia cifra con Kimi Raikkonen a 19.00. Il debutto vincente di Max Verstappen su Red Bull è un affare pagato 34.00, comunque c'è già più fiducia sul giovane olandese rispetto al neo-compagno Daniel Ricciardo offerto a 41.00 di quota. In lavagna troviamo poi le Williams di Valtteri Bottas a 67.00 e di Felipe Massa a 81.00. Con Fernando Alonso a 201.00 si apre la serie di piloti in tripla cifra, ma ci sono ben 7 piloti con quote davvero stellari a iniziare da Esteban Gutierrez a 1001.00, fino ad arrivare a Pascal Wehrlei e a Rio Haryanto a 4001.00.
 
AGGIORNAMENTI: Continuate a seguirci, in questo articolo andremo ad aggiornare con news, quote e pronostici lungo tutto il weekend di Formula 1 con il GP di Spagna 2016. Nella nostra sezione Motori inoltre trovate tutte le news e i pronostici anche di Superbike e MotoGP oltre alla F1.

AGGIORNAMENTO (11 maggio): Al momento la prima scommessa che vi consigliamo è Pole Position Lewis Hamilton @2.20 su Eurobet (stake 4). Continuate a seguirci per i consigli sui testa a testa, i gruppi, la gara e tutte le special bet che inseriremo nei prossimo aggiornamenti su questo stesso articolo.

Scrivi una recensione

Acconsento al trattamento dei dati personali come previsto dal regolamento n. 2016/679 (GDPR)
Redazione
info@betitaliaweb.it