Scommesse MotoGP: calendario 2021 rivoluzionato. Si inizia il 26-28 marzo con il primo dei 2 GP in Qatar ma dal 6 marzo ci sono i test. Intanto Marc Marquez torna ad allenarsi

Scommesse MotoGP: calendario 2021

Pronostici MotoGP: analisi, quote, programma tv, statistiche e free pick col calendario della stagione 2021 al via dal 26 marzo

Stefano Guerri
22/01/2021

Manca ancora molto all'inizio della stagione 2021 del motomondiale ma è uscito il calendario della stagione 2021 che inizierà ufficialmente dal 26-28 marzo col primo dei 2 GP in Qatar, ma Losail sarà anche il teatro dei test prestagionali.


Vediamo analisi e Pronostici Vincenti Motori con il motomondiale di MotoGP. 

Il calendario della MotoGP 2021

Sono arrivate comunicazioni importanti da parte di Dorna, FIA e Irta in merito all’organizzazione dei test pre-stagionali di MotoGP. Le operazioni nel paddock prenderanno il via il 3-4 marzo, mentre i rookie e i collaudatori avranno la possibilità di effettuare lo shakedown venerdì 5 marzo. A seguire dal 6 al 7 e dal 10 al 12 del mese citato, tutte le squadre potranno essere in pista per due serie di test, funzionali alla preparazione del campionato che prenderà il via il 28 (marzo) sempre dalla pista qatariana.

È confermato il Gran Premio inaugurale in Qatar dal 26 al 28 marzo, ma sarà seguito da un secondo appuntamento, il GP di Doha, che si svolgerà sempre al Losail International Circuit il fine settimana successivo, dal 2 al 4 aprile.

L’Autodromo Internacional do Algarve, in Portogallo, sarà la sede del terzo round del campionato, dal 16 al 18 aprile, quindi il paddock si dirigerà al Circuito de Jerez-Angel Nieto come già previsto per il Gran Premio di Spagna del 2 maggio. Oltre a questo nuovo inizio di campionato, sono stati posticipati sia il Gran Premio dell’Argentina, sia quello delle Americhe.

Dopo la Spagna si passerà a Le Mans per il GP di Francia del 16 maggio, quindi si tornerà al Mugello per il GP d’Italia del 30 maggio, una settimana dopo toccherà al Gran Premio di Catalogna al Montmelò del 6 giugno. Si proseguirà in Europa, con il Gran Premio di Germania del Sachsenring del 20 giugno, prima del GP d’Olanda di Assen del 27 giugno. Dopodiché, il weekend dell’11 luglio, si dovrebbe correre in Finlandia, se il KymiRing sarà omologato.

La pausa estiva sarà lunga, si concluderà nel fine settimana di Ferragosto, dato che il 15 agosto sarà di scena il GP d’Austria al Red Bull Ring. Due settimane dopo toccherà al GP della Gran Bretagna a Silverstone, prima della doppietta Aragon-Misano del 12 e 19 settembre. Quindi, salutato il Vecchio Continente, toccherà alla trasferta asiatica. Il 3 ottobre ci sarà il GP del Giappone a Motegi, quindi GP della Thailandia a Buriram il 10 ottobre, infine GP d’Australia a Phillip Island il 24 ottobre e GP della Malesia di Sepang del 31 ottobre, prima del gran finale di Valencia del 14 novembre. Rimane ancora come “riserva” il GP di Indonesia di Mandalika, a sua volta in attesa di omologazione.

Intanto Marc Marquez ha ripreso i suoi allenamenti. “Primo giorno di pedalate indoor“, le parole di Marc, ancora con il tutore al braccio destro. Come è noto, il pilota spagnolo è assente dalle competizioni dallo scorso luglio, quando in occasione del primo round iridato a Jerez de la Frontera (Spagna) cadde rovinosamente, procurandosi una brutta frattura all’omero del braccio destro. L’inizio del calvario per Marquez, sottopostosi da quel momento a tre operazioni, considerando tra le altre cose un innesto osseo di cresta iliaca con lembo libero corticoperiostale e la cura da un’infezione.

Ora come ora non si conoscono gli effettivi tempi di recupero dell’iberico, ma di sicuro il post social dimostra quanto la voglia di lottare ci sia da parte dell’otto volte iridato. Indubbiamente, è il momento più difficile del suo percorso agonistico e l’aspetto legato alla sua salute è prioritario su tutto. Difficile pensare che a marzo possa girare in pista per i test a Losail (Qatar) o al via del campionato 2021. Non resta che attendere delle conferme, e lo fanno anche i principali bookmakers che al momento non si sbilanciano con le quote antepost, dopo le sorprese del 2020 col titolo vinto da Joan Mir. Noi saremo ovviamente pronti a fiondarci sulle quote di maggior valore appena inizieranno.

Storie correlate

Gran Premio di Andalucia: 2° appuntamento della stagione 2020 del motomondiale ancora da Jerez. I pronostici MotoGP del 26/07/2020

Gran Premio di Spagna: 1° appuntamento della stagione 2020 del motomondiale da Jerez. I pronostici MotoGP del 19/07/2020

Gran Premio d'Australia 2019: 17° appuntamento del motomondiale da Phillip Island. I pronostici MotoGP del 27/10/2019

Scrivi una recensione

Acconsento al trattamento dei dati personali come previsto dal regolamento n. 2016/679 (GDPR)
Notizie correlate
Stefano Guerri
guru@pokeritaliaweb.org