Scommesse Volley Serie A: Civitanova e Novara al comando dei campionati maschile e femminile

La Cucine Lube Civitanova campione d' Italia in carica

Analisi e scommesse Volley Serie A: Civitanova e Novara al comando dei campionati maschile e femminile. I pronostici antepost in collaborazione con Snai.

Pubblicato il 28/11/2017 da Enrico "Ramirez" Capello

Nel torneo maschile, la cui classifica è pesantemente falsata da un calendario incomprensibile nel quale anticipi, posticipi e spostamenti per le coppe europee non permettono un allinemento della graduatoria, alcune squadre hanno già disputato dieci partite quali ad esempio la capolista stessa Cucine Lube Civitanova e la Wixo Lpr Piacenza, mentre la BCC Castellana Grotte è ancora ferma addirittura a soli sette match giocati.


I marchigiani sono quindi attualmente primi con una partita in più delle immediate inseguitrici Sir Safety Conad Perugia e Diatec Modena che virtualmente potrebbero raggiungere ed addirittura superare i rivali vincendo l' incontro che non hanno ancora giocato; la superiorità d Civitanova è però parsa evidente negli scontri diretti con le principali candidate al titolo nei quali hanno sempre ottenuto i tre punti con grande autorevolezza.

Nelle quote proposte dal bookmaker Snai per le scommesse vincenti gratuite sulla prossima squadra che si potrà fregiare del titolo di Campione d' Italia 2018, quindi Civitanova è offerta giustamente favorita @2.75 insieme a Perugia, vincitrice però ad inizio stagione nella finale di Supercoppa Italiana. In leggerissima sottovalutazione la Azimut Modena, anch' essa titolare ad oggi di un record di 8 vinte, 1 persa ma valutata in secondo ordine nella perizia dei quotisti della società toscana @3.50.

In un campionato nel quale ormai da numerose stagioni le quattro semifinaliste sono sempre le stesse, forti di un' organizzazione decisamente superiore a quelle delle avversarie, manca finora all' appello la Diatec Trentino che ha subito i numerosi cambiamenti effettuati sull' organico della passata stagione ed è partita lentamente con un percorso fatto finora più di sconfitte che di vittorie (4-5), ma considerando il valore del roster nel quale spiccano i nazionali Giannelli, Lanza, Vettori e Kovacevic rappresenta la quota più intrigante tra quelle esposte @15, che proposta sulla recente finalista scudetto è decisamente un buon valore.

Uros Kovacevic, opposto della Diatec Trentino
Uros Kovacevic, opposto della Diatec Trentino

Nel campionato femminile invece il divario tra le prime e le meno attrezzate della categoria è meno ampio, fornendo incontri spesso molto combattuti anche tra formazioni che lottano con obiettivi molto diversi tra loro. Anche in questo caso la classifica è guidata dalla squadra campione in carica della Igor Gorgonzola Novara, unica ancora imbattuta, che precede un terzetto formato da Imoco Volley Conegliano, Savino Del Bene Scandicci ed Unet E-Work Busto Arsizio le quali hanno scavato un solco di almeno 5 punti sul resto del gruppo guidato da Liu Jo Nordmeccanica Modena e dalla sorprendente neopromossa MyCicero Volley Pesaro.

In difficoltà sono invece le attese Pomì Casalamaggiore e la Foppapedretti Bergamo, colpita da numerosi infortuni ed addirittura ultima con due soli punti conquistati.

Per quanto riguarda la scommessa antepost, in questo caso Novara, Conegliano e Scandicci sono le società maggiormente difese con quote che osillano tra 2.75 e 4.00 con tutte le altre formazioni già in doppia cifra; la valutazione sulla Pomì Casalmaggiore è fiduciosa verso un suo recupero (@10), mentre poche speranze sono riposte su quello eventuale di Bergamo, con una quota pubblicata attualmente @75.

Storie correlate

Apri un conto su Snai! €5 gratis e fino a €550 di bonus sul tuo primo deposito!

Scommesse Basket Serie A: le quotazioni per la vittoria dello scudetto dopo le prime otto giornate

Scommesse Serie A: in testa vincono Napoli, Inter e Juve, Icardi aggancia Immobile. Sassuolo, si cambia in panchina

Scommesse Serie A: la Juve stecca, l'Inter è l'anti Napoli ma non nelle quote scudetto dove i nerazzurri rimangono indietro a 12

Notizie correlate