Pronostici Rugby Championship: Sudafrica - Nuova Zelanda ed Argentina - Australia di Sabato 6 Ottobre 2018

Il record dell' Argentina è finora di 2 vinte, 3 perse

Analisi e pronostici sulle sfide del sesto turno di Rugby Championship, in programma sabato 6 Ottobre 2018.

Enrico Capello
04/10/2018

Con il trofeo già matematicamente assegnato, si conclude nel prossimo fine settimana l' edizione 2018 del Rugby Championship con la disputa del sesto ed ultimo turno di gioco. Gli All Blacks sono ormai imprendibili a 21, seguiti dal Sudafrica a 14, mentre Argentina (8 p.ti) ed Australia (5 p.ti) si giocano terza e quarta posizione nello scontro diretto.


Focus quindi sulle ultime sfide di questo torneo, che potrebbero fornire ulteriori indicazioni in ottica Rugby World Cup.

Sudafrica - Nuova Zelanda

Dopo un inizio anno difficile, il Sudafrica sembra essere riuscito a mettere in quadro le cose: arrivato al via della competizione con tanti punti interrogativi, alimentati oltretutto dalle prime incerte prestazioni, si è sbloccato con una storica vittoria ottenuta in trasferta contro la Nuova Zelanda tre settimane orsono (nel 2017 perse 57-0!) e sulle ali dell' entusiasmo ha dato continuità allo straordinario risultato battendo in maniera netta l' Australia sabato scorso.

A Pretoria, la Nuova Zelanda vorrà però immediatamente riscattare la sconfitta subita per dare quel forte segnale di superiorità che negli ultimi anni hanno imposto al rugby internazionale mondiale. Per farlo il C.T. Hansen si affida ai suoi uomini di maggiore esperienza quali capitan Kieran Read ed Owen Franks che rientrano subito nel pacchetto avanti dopo il turno di riposo, ed il ritorno di Aaron Smith in mediana ad affiancare Beauden Barrett per formare la cerniera che così composta risulta essere la migliore possibile, a nostro modesto parere.

Kurtley Beale
Kurtley Beale

Argentina - Australia

Nella notte italiana, a causa del fuso orario con i paesi sudamericani, l' Argentina ospita l' Australia per una sfida tra selezioni con sensazioni contrapposte: i padroni di casa erano infatti reduci da un' edizione 2017 nella quale erano parsi involuti, terminata con sei sconfitte in sei incontri disputati. La sostituzione del Commissario Tecnico ha fortunatamente dato i suoi frutti ed i Pumas sono ritornati ad essere una selezione molto difficile da affrontare anche per le migliori squadre al mondo. La vittoria con il Sudafrica e soprattutto quella away in Australia lo dimostrano ampiamente.

I Wallabies rappresentano invece la grossa delusione del torneo avendo ottenuto una serie di risultati negativi che hanno reso pericolante dellla propria guida Cheika. Incerti in ogni fase di gioco, non sono quasi mai riusciti a far valere tutto il talento a loro disposizione anche in un settore, quello dei trequarti, dove ce n'è indubbiamente in abbondanza; un esempio lampante è fornito dall' utilizzo a numero 10 di Kurtley Beale, dotato di grandi possibilità ma schiacciato probabilmente da una pressione che non gli permette un gioco positivo. Aspettiamo le formazioni per capire se gli verrà confermata fiducia o se lo staff dirigenziale preferirà provare a percorrere altre strade.

Ricordiamo ai nostri lettori ed agli appassionati di rugby internazionale , che da lunedì 1° Ottobre i nostri pronostici Rugby verranno pubblicati esclusivamente sul gruppo dedicato a Basket - Volley - Rugby sul canale Telegram di BetItaliaWeb, a libero accesso solo fino al 10 Ottobre prossimo.

Storie correlate

Pronostici Mondiali Femminili, analisi Francia-Brasile e le altre partite degli ottavi di finale in programma il 22 e 23 giugno 2019

Pronostico Mondiale Femminile, Giamaica-Italia e le altre partite della fase a gironi in programma il 14-15-16 giugno 2019

Pronostici Rugby: Italia - Australia ed i Test Match di sabato 17 Novembre 2018

Recensioni

Media voto 5 su 1 recensione/i

Rugby

Scritto da: Leinster fan

Il: 04/10/2018 10:57

Voto:
Chissà ai Mondiali del prossimo anno.....

Scrivi una recensione

Acconsento al trattamento dei dati personali come previsto dal regolamento n. 2016/679 (GDPR)
Notizie correlate
Enrico Capello
enrico24web@gmail.com