Pronostici NBA 24 gennaio 2024. Un interessante mercoledì notte da 8 partite di Basket NBA che abbiamo analizzato per voi, con un approfondimento sul doppio big match. A Est si sfidano Bucks-Cavaliers (nella notte Milwaukee ha esonerato il proprio coach) mentre a Ovest va in scena lo scontro tra Mavericks-Suns.

Pronostici NBA 24 gennaio 2024: Big match Bucks-Cavaliers e Mavericks-Suns

Milwaukee Bucks-Cleveland Cavaliers

Oggi abbiamo un doppio big match di cui occuparci, iniziamo dallo scontro a Est a Milwaukee dove i Bucks giocano la prima partita senza coach Adrian Griffin, esonerato nella notte, forse per volere di Giannis Antetokounmpo. La squadra è ora affidata ad interim all’assistente Joe Prunty, ma si parla di Doc Rivers in arrivo in Wisconsin. Giannis intanto è reduce dalla 6° tripla doppia della stagione, 31 punti, 17 rimbalzi e 10 assist contro i Pistons; il greco è il leader dei Bucks con 31.2 punti (3° in NBA), 11.5 rimbalzi e anche 1.4 palle rubate a partita, aiutato da 6.9 assist di media di Damian Lillard, e dalle stoppate (2.9 a sera, 2° miglior dato NBA) di Brook Lopez.

I Cavaliers sono la squadra più calda del momento con 8 vittorie di fila dopo il 126-99 sui Magic, firmato ancora una volta dai 25 punti con 13 assist di Donovan Mitchell e dalla 12° doppia doppia consecutiva (record di franchigia) di Jarrett Allen con 14 punti + 11 rimbalzi. Mitchell in stagione guida Cleveland con 27.8 punti, 6.1 assist e 2 steals a partita, con Allen che aggiunge 10.2 rimbalzi e 1.1 stoppate. Cleveland continua a vincere nonostante assenze importanti come Mobley e Garland (oggi è in forse anche LeVert).

Le squadre sono agli antipodi anche come modello di gioco. Milwaukee si basa sull’attacco, il 2° migliore della NBA con 120.6 punti segnati di media, Cleveland si affida invece maggiormente al reparto difensivo, il 3° migliore della lega con 110.7 punti subiti di media. Una vittoria a testa nei primi 2 scontri stagionali, entrambi giocati a Cleveland. Il 29 dicembre passarono i Bucks 119-111 con 34 punti e 16 rimbalzi di Giannis e 31 punti di Dame (solo 9 punti per Lopez, ma anche 10 rimbalzi e la bellezza di 6 stoppate) mentre ai Cavs non bastarono i 34 di Spida e i 30 di Allen. Il 17 gennaio netta rivincita dei Cavs che dominarono 135-95 con 31 di Mitchell e 21+13 rimbalzi di Allen, ma il migliore fu a sorpresa Niang con 33 punti dalla panchina. Per i Bucks solo 17 punti di Lillard, il migliore dei suoi in una partita in cui Milwaukee era senza Giannis.

Dallas Mavericks-Phoenix Suns

Da Natale in avanti i Suns hanno cambiato marcia e sono 11-3 nelle ultime partite, con 6 vittorie di fila dopo il 115-113 di lunedì contro i Bulls con 43 punti di Kevin Durant, per due partite di fila da 40+ punti e nominato Western Conference Player of the Week. KD in questa stagione sta segnando 29.5 punti con 6.3 rimbalzi e 5.1 assist.

I Mavericks arrivano da 2 sconfitte e sono 2-4 nelle ultime 6, con coach Jason Kidd alle prese con un infermeria piena con in forse Luka Doncic, Kyrie Irving ma anche le guardie Dante Exum e Seth Curry. Doncic arriva dalla tripla doppia da 33 punti, 18 rimbalzi e 13 assist che non sono bastati ad evitare il ko contro Boston. Lo sloveno guida Dallas con 33.6 punti di media.

Le due squadre si sono sfidate proprio a Natale, e in quell’occasione Doncic segnò 50 punti nella vittoria dei Mavs (senza Irving) 128-114 a Phoenix, ma abbiamo detto che da allora i Suns sono cambiati parecchio e in quel precedente natalizio il migliore fu Grayson Allen con 32 punti, seguito dai 23 dalla panchina di Metu, mentre i big, KD (16) e Devin Booker (20) combinarono per soli 36 punti (assente Bradley Beal in quell’occasione). Dallas domina 7-3 negli ultimi 10 precedenti contro Phoenix, con anche un ottimo 8-2 ATS nelle scommesse e O/U 3-7, anche se le tante possibili assenze importanti rendono difficile fare una previsione su questo big match di Western Conference.

betting online
<

Bonus Benvenuto:5000€ Salva il Bottino + fino a 250€


Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 250€.

5.0

Bonus Benvenuto: €1.500 Senza Deposito + 100% fino €1.000 sul primo deposito


Apri un conto Betflag ricevi un bonus Senza Deposito fino a €1.500 + il 100% fino a €1.000 sul tuo primo deposito.

4.5

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

4.5

Pronostici NBA 24 gennaio 2024: le altre partite

Detroit Pistons-Charlotte Hornets

Due delle peggiori squadre a East, e in generale dell’intera lega, si affrontano alla Little Caesars Arena dove i Pistons hanno un record di 2-20, mentre gli Hornets sono 5-17 in trasferta anche se arrivano dalla vittoria inattesa in Minnesota. Quelli di questa notte saranno Hornets molto diversi dopo la trade che ha spedito Terry Rozier, uno dei migliori giocatori di Charlotte, a Miami in cambio del veterano Kyle Lowry e di una futura prima scelta (2027).

Per i Pistons invece segnaliamo ancora Alec Burks che ha segnato altri 22 punti nella seconda sconfitta consecutiva rimediata contro i Bucks di recente, nonostante una Detroit più competitiva del previsto, anche grazie ai 23 punti dalla panchina del rookie Marcus Sasser. A inizio stagione è arrivata una delle rare vittorie in trasferta dei Pistons, 111-99 a Charlotte, e anche in quell’occasione il migliore fu Burks con 24 punti dalla panchina, e non Cade Cunningham fermato a 12 punti in quell’occasione, e assente dal 7 gennaio, anche se oggi potrebbe tornare a disposizione.

Washington Wizards-Minnesota Timberwolves

I Timberwolves arrivano da 2 sconfitte di fila e l’ultima in casa contro gli Hornets è stata davvero inattesa, anche perché Karl-Anthony Towns ha chiuso un lunedì da record con 62 punti che però non sono bastati a subire un brutto upset.

I Wizards hanno perso 10 delle ultime 11 partite dopo il 104-113 di domenica contro i Nuggets, con 17 punti di Kyle Kuzma, il migliore di Washington, con Daniel Gafford che ha aggiunto 15 punti e 7 rimbalzi, anche se sotto canestro a livello difensivo non ha trovato risposte a Jokic che ha chiuso con 42 punti, 12 rimbalzi e 8 assist. KAT potrebbe trovare terreno fertile per un altra bella prova anche questa notte nella capitale e oggi ha una linea personale di 32.5 Punti+Rimbalzi che sembra alla portata del lungo dei TWolves in queste condizioni. Washington ha sempre battuto Minnesota negli ultimi 6 precedenti (6-0 ATS) ed è 9-1 ATS negli ultimi 10 scontri diretti in cui abbiamo assistito a 9 Over e 1 solo Under tra Wizards e Timberwolves.

Miami Heat-Memphis Grizzlies

Gli Heat arrivano da 3 sconfitte di fila dopo l’87-105 nel derby ad Orlando, e in queste 3 sconfitte hanno segnato solo 97.3 punti di media. La difesa di Miami è 5° come punti concessi (110.7), il problema è l’attacco, 26° con 110.9 punti segnati. Per ovviare al problema offensivo a Miami arriva Terry Rozier che in 30 partite stagionali con Charlotte ha tenuto una media di 23.2 punti con 6.6 assist e si va ad unire al backcourt con Tyler Herro e Jimmy Butler.

I Grizzlies fanno ancora peggio in attacco con 107.8 punti di media (solo Portland segna di meno) e senza Ja Morant hanno tenuto un record di 4-4 di recente con 109.6 punti segnati mentre col suo rientro avevano ritenuto un rendimento positivo di 6-3 in 9 partite. Coach Taylor Jenkins dovrà fare a meno di tanti altri giocatori importanti, su tutti Desmond Bane, Marcus Smart e Derrick Rose. In queste condizioni la scorsa partita vi avevamo consigliato Over punti di Jaren Jackson Jr che ci ha ripagato con 27 punti a referto nella vittoria a Toronto. Nel precedente del 8 novembre a Memphis passarono gli Heat 108-102 con 30 punti e 11 rimbalzi di Bam Adebayo mentre ai Grizzlies non bastarono i 28 di JJJ.

Houston Rockets-Portland Trail Blazers

Rockets in calo con 6 sconfitte nelle ultime 8, un rendimento negativo che è dovuto anche alle diverse assenze di Houston che oggi potrebbe ritrovare Fred VanVleet, Jabari Smith Jr e Jeff Green (più difficile il rientro di Jalen Green). In assenza di VanVleet (5° miglior assistman della lega con 8.5 assist a sera) nella sconfitta contro i Celtics ci ha provato Alperen Sengun a servire anche gli assist, 10, che gli hanno permesso di chiudere in tripla doppia con anche 24 punti e 12 rimbalzi.

I Blazers arrivano da 2 sconfitte e sono 5-14 in trasferta. Portland paga il peggior attacco della NBA per punti segnati (107.6) e al tiro (43.3%). Nel combattuto 109-111 dell’altro giorno ad OKC però i Blazers sono rimasti in partita contro la prima a Ovest, con ben 6 giocatori in doppia cifra di punti, guidati dai 19 punti (con 18 tiri) del rookie Scoot Henderson. Primo scontro dell’anno tra queste due franchigie, con Portland che ha vinto le 3 sfide più recenti, portandosi 7-3 negli ultimi precedenti contro Houston (6-4 ATS).

San Antonio Spurs-Oklahoma City Thunder

1 sola vittoria nelle ultime 6 per gli Spurs che sono 3-16 in casa e sfidano OKC che è in back to back, una OKC che dopo la vittoria di ieri sui Blazers è ora al comando della Western Conference assieme a Minnesota e Denver. In questa sfida l’interesse è tutto per lo scontro tra i due candidati al rookie dell’anno. Gli Spurs si affidano a Victor Wembanyama che lunedì a Philadelphia ha segnato 33 punti con 7 rimbalzi, ma ha visto un Embiid dominare con 70 punti dall’altra parte!

Per i Thunder Chet Holmgren ieri ha segnato solo 8 punti con 10 rimbalzi ma anche 6 stoppate contro i Blazers. OKC è sempre guidata da Shai Gilgeous-Alexander che ha segnato altri 33 punti con anche 10 assist, ma continua la crescita di Jalen Williams, insomma, le cose vanno davvero bene ad OKC quest’anno. Nel precedente del 14 novembre, vinto in casa dai Thunder per 123-87, a SGA bastarono 28 minuti per segnare 28 punti mentre Holmgren si fermò a 9 punti con 7 rimbalzi in meno di mezzora in campo. Per gli Spurs partita sotto tono anche di Wemby che chiuse con 8 punti e 14 rimbalzi (in 28 minuti anche lui).

Golden State Warriors-Atlanta Hawks

I Warriors tornano in campo dopo la perdita di coach Dejan Milojevic in un annata nera in tutti i sensi per Golden State, anche sul campo con 3-7 nelle ultime 10 partite, compresa la sconfitta più recente a Memphis nonostante 26 punti di Steph Curry che ha segnato 25+ punti in 6 delle ultime 8 partite.

Gli Hawks dal canto loro hanno un record di 18-25 e sono tornati a calare con 2 sconfitte di fila, compreso il 107-122 a Sacramento nonostante 35 punti di Dejounte Murray che si è preso sulle spalle Atlanta da quando si è infortunato Trae Young, ma, aldilà delle prestazioni personali di Murray, i risultati per gli Hawks non sono arrivati. Primo scontro dell’anno tra queste due formazioni, con Atlanta che ha vinto 5 degli ultimi 7 precedenti contro Golden State (5-2 ATS nelle scommesse).

Seguici anche su Telegram e sugli altri social

Per essere sempre aggiornato seguici anche sul canale TELEGRAM BETTING MANIAC gratuito. Se vuoi tutto entra nel VIP con una piccola spesa, o anche gratis con le nostre promozioni. Contattaci per tutte le informazioni. Siamo anche su YouTube con i nostri video e su Instagram e Twitter.

TELEGRAM BETTING MANIAC
INSTAGRAM BETTING MANIAC
SITO BETTING MANIAC
TWITTER BETITALIAWEB
YOUTUBE BETITALIAWEB

Bet Italia Web è su Google News con le sue notizie e articoli
Comparatore Scommesse

Bonus Benvenuto:5000€ Salva il Bottino + fino a 250€


Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 250€.

Bonus Benvenuto: €1.500 Senza Deposito + 100% fino €1.000 sul primo deposito

Apri un conto Betflag ricevi un bonus Senza Deposito fino a €1.500 + il 100% fino a €1.000 sul tuo primo deposito.

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

Bonus Benvenuto: fino a €300 Effettua il tuo primo deposito di almeno 5 € utilizzando il codice promozionale W300. Piazza una o più scommesse multiple con almeno tre selezioni. Riceverai un Cashback settimanale fino a 50 € fino a 300 euro oppure effettua un primo deposito di almeno 10 € utilizzando il codice promozionale SPORT2024. Ricevi subito un Bonus pari al 50% del tuo deposito, che potrai utilizzare per qualsiasi scommessa Live sul tuo sport preferito.

Bonus Benvenuto: €250 senza deposito

Apri un conto Vincitu e riceverai un ricco bonus di €250 senza deposito, da spendere nelle scommesse sportive.