Pronostici NBA 31 gennaio 2024. Ultimo giorno di gennaio, il primo mese del 2024 va in archivio con un mercoledì notte da dieci partite di pallacanestro americana. Arrivano da Ovest entrambi i big match: Thunder-Nuggets e Timberwolves-Mavericks.

Pronostici NBA 31 gennaio 2024: Big Match Oklahoma City Thunder-Denver Nuggets

Scontro tra la 3° e la 2° forza a Ovest, con gli ospiti, campioni in carica, che arrivano da 2 importanti vittorie contro le big a Est (Bucks e 76ers). I Nuggets sono reduci dal 113-107 su Milwaukee, con Nikola Jokic che ha battuto Giannis grazie all’ennesima tripla doppia da 25 punti, 16 rimbalzi e 12 assist. Jokic sta tenendo una media assurda di 26.3 punti, 12.1 rimbalzi e 9.0 assist a sera, ma oggi è in forse.

I Thunder, dopo 5 vittorie di fila, hanno perso a sorpresa a Detroit, e il giorno dopo sono crollati anche nel big match contro la prima a Ovest, Minnesota, con OKC che ha segnato in tutto solo 101 punti alla miglior difesa NBA, ma questo non ha impedito a Shai Gilgeous-Alexander di chiudere l’ennesima partita sopra i 30 punti (37 per la precisione). I riflettori saranno però puntati su Chet Holmgren, nel caso dovesse fronteggiarsi Jokic. Il rookie di OKC però non sta attraversando un buon momento visto che nelle ultime 5 partite ha segnato solo 11.6 punti di media col 45.5% al tiro, rispetto ai 17.3 punti col 54.2% delle prime partite.

Denver ha vinto il primo scontro stagionale contro OKC, ma ha perso i due successivi, nonostante in queste 3 partite Jokic abbia viaggiato con 23.7 punti, 10.0 rimbalzi e 8.0 assist. Thunder avanti 2-1 ATS anche nelle scommesse di questa stagione contro Denver; questa notte quote in equilibrio con i Thunder di pochissimo avanti, forti anche del fattore campo (17-6 al Paycom Center mentre Denver è 14-11 in trasferta). Tutti i 3 i precedenti si sono chiusi con Under; oggi la linea O/U è fissata a 227.5 punti totali, valutate un finale a basso punteggio ancora una volta.

betting online
<

Bonus Benvenuto:5000€ Salva il Bottino + fino a 250€


Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 250€.

5.0

Bonus Benvenuto: €1.500 Senza Deposito + 100% fino €1.000 sul primo deposito


Apri un conto Betflag ricevi un bonus Senza Deposito fino a €1.500 + il 100% fino a €1.000 sul tuo primo deposito.

4.5

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

4.5

Pronostici NBA 31 gennaio 2024: le altre sfide

Minnesota Timberwolves-Dallas Mavericks

Decisamente interessante anche questo scontro a Ovest dove torna in campo la capolista, Minnesota, che rientra in casa (dove ha un record di 17-4) dopo aver vinto ad OKC. Alla guida dei Timberwolves ci sono sempre: Anthony Edwards (25.9 punti di media stagionale), Karl-Anthony Towns (22.6) e Rudy Gobert (13.3+12.5 rimbalzi).

I Mavericks arrivano dalla vittoria sui Magic con un altra prova eccezionale di Luka Doncic che ha chiuso con 45 punti, 15 assist e 9 rimbalzi, aiutato dai 36 punti e 8 rimbalzi di Tim Hardaway Jr ma anche dalla doppia doppia del rookie Dereck Lively II (20+11), anche se è evidente come lo sloveno rimanga imprescindibile per Dallas con i suoi 34.7 punti, 9.6 assist e 8.6 rimbalzi in 40 partite stagionali, con Kyrie Irving che lo appoggia con 25.2 punti, ma il problema è che entrambi non dovrebbero essere in campo per il big match di questa notte al Target Center. Minnesota ha vinto i primi 2 scontri stagionali contro Dallas, ma si è arresa nel confronto più recente del 7 gennaio (108-115 in trasferta nonostante 38 punti di Edwards mentre per Dallas ci furono 35 punti di Doncic e altri 34 di Irving).

Charlotte Hornets-Chicago Bulls

Gli Hornets arrivano da 4 sconfitte di fila e ci sono nuovi problemi per LaMelo Ball in dubbio anche oggi. Chicago ha vinto gli ultimi 5 precedenti contro Charlotte (5-0 ATS e O/U 4-1), compresi i 3 di questa stagione e i due di inizio gennaio in cui in entrambi i casi il miglior marcatore dei Bulls fu Coby White con 22 e 27 punti. Chicago ha però perso 3 delle ultime 4 partite, compresa quella di ieri 107-118 in casa contro i Raptors, quindi i Bulls saranno anche in back to back.

Cleveland Cavaliers-Detroit Pistons

I Cavaliers sono 15-4 nelle ultime partite e possono migliorare ancora questo rendimento contro i pessimi Pistons, che tra l’altro hanno battuto in 7 sfide consecutive (sempre Under nelle ultime 6), compresi i 2 scontri di questa stagione. Contro i caldissimi Clippers è tornato anche Evan Mobley (10 punti e 9 rimbalzi in 21 minuti), oltre a 28 punti e 12 assist di Donovan Mitchell. Le buone notizie per coach J.B. Bickerstaff non finiscono qui visto che potrebbe tornare anche Darius Garland.

Dall’altra parte Jalen Duren ha tenuto una media di 15.4 punti e 12.6 rimbalzi nelle ultime 17 partite con i Pistons, con l’impressionante 22+21 nella vittoria a sorpresa su OKC.

Washington Wizards-LA Clippers

I Clippers sono reduci dalla sconfitta a Cleveland ma rimangono 22-4 nelle ultime partite. Contro i Cavs non sono bastati 30 punti e 8 rimbalzi di Kawhi Leonard, e gli 11 punti con 10 assist e 7 rimbalzi di James Harden, con la terza stella, Paul George, che ha avuto un passaggio a vuoto da 13 punti con 0/5 da tre. I Wizards sono 2-1 da quando c’è coach Brian Keefe in panchina ma hanno sempre perso negli ultimi 4 precedenti contro LAC (1-7 ATS negli ultimi 8 scontri diretti con i californiani).

Miami Heat-Sacramento Kings

Heat in crollo con 7 sconfitte di fila (0-7 ATS e O/U 2-5) per colpa di un attacco che in questo arco di tempo ha chiuso in tre occasioni sotto al centello, e non ha mai superato i 110 punti. Un dato anomalo se pensiamo che coach Erik Spoelstra può contare su una serie di giocatori di primo piano a livello realizzativi: Tyler Herro (leader offensivo con 21.5 punti a partita), Jimmy Butler (21.1), Bam Adebayo (20.7) e anche il nuovo arrivato, Terry Rozier (21.9), oltre a Duncan Robinson (che però si è infortunato) e al rookie Jaime Jaquez Jr. I Kings stanno andando bene con De’Aaron Fox (27.5 punti con 5.6 assist, 4.1 rimbalzi e 1.6 palle rubate) e Domantas Sabonis (19.9 punti, leader NBA con 13.0 rimbalzi e anche 7.9 assist), ma Sacramento gioca a ritmi alti e la difesa concede tanto (117.5).

Potrebbe essere l’occasione giusta per rivedere un minimo d’attacco per Miami, e consigliamo il loro leader offensivo: HERRO OVER 22.5 PUNTI+ASSIST @1.71 che è la nostra prima scelta o, in alternativa, HERRO OVER 18.5 PUNTI @1.71. Per chi vuole rischiare qualcosa in più c’è infine l’opzione HERRO OVER 3.5 TRIPLE @2.10, che però è quella che ci convince meno, anche se la difesa perimetrale dei Kings è pessima (29° in 3P% col 39.1% concesso agli avversari).

Houston Rockets-New Orleans Pelicans

Pelicans in un momento di calo dopo le ultime 3 sconfitte, e oggi giocano a Houston dove i Rockets mantengono un buon record di 17-8. Non dimentichiamo poi che i Rockets hanno vinto entrambe le prime 2 sfide stagionali contro New Orleans (con doppio Under che in questo modo allunga a 6 la striscia di Under quando si sfidano Rockets e Pelicans).

Tra i giocatori da attenzionare segnaliamo sicuramente Jalen Green che ha segnato 29.7 punti e 10.7 rimbalzi di media nelle ultime 3 partite. Solo 9 punti per Green nell’ultimo scontro di dicembre a New Orleans, ma a novembre, in casa, fu il migliore dei Rockets con 25 punti. Un altro ventello di Green non sarebbe così impossibile, valutate GREEN OVER 19.5 PUNTI @1.86.

San Antonio Spurs-Orlando Magic

I Magic l’altro giorno a Dallas hanno bruciato un buon vantaggio e hanno perso la 3° partita nelle ultime 4, incapaci di contenere un altro “magic”, Luka Doncic. Un dato interessante: Orlando ha giocato 25 trasferte quest’anno e 13 di queste si sono chiuse con 5 o meno punti di scarto (in 9 occasioni la partita è stata decisa da un singolo possesso). Paolo Banchero ha segnato 36 punti e 9 rimbalzi contro i Mavs, 9° volta che il prodotto di Duke chiude da leader d’attacco di Orlando nelle ultime 10 partite.

Gli Spurs dopo 2 vittorie si sono fermati in casa contro i Wizards, nonostante la doppia doppia (22+11) di Victor Wembanyama e i 24 punti di Devin Vassell. Negli ultimi 10 precedenti gli Spurs sono avanti 7-3 contro i Magic (7-3 ATS anche nelle scommesse) con O/U 8-2.

Brooklyn Nets-Phoenix Suns

Kevin Durant torna a Brooklyn dove ha giocato 145 volte con la maglia dei Nets, tenendo una media di 29.0 punti. A Phoenix KD sta segnando 27.9 punti di media stagionale, anche se nelle ultime 4 partite ha segnato appena 16.7 punti a partita, numeri davvero bassi per uno come lui. I Suns hanno già sfidato i Nets in stagione, perdendo 112-116 in casa, e in quell’occasione KD segnò 27 punti (meglio comunque Devin Booker con 34).

Nets in ripresa con le ultime 2 vittorie su Jazz e Rockets, e il ritorno positivo di Ben Simmons che ha sfiorato la tripla doppia (10 punti, 11 assist e 8 rimbalzi) in soli 18 minuti in campo, oltre a 33 punti di Mikal Bridges e 25 di Cameron Johnson, altri ex di questa partita. I due hanno segnato rispettivamente 21 e 24 punti nel precedente a Phoenix, migliori realizzatori dei Nets.

Portland Trail Blazers-Milwaukee Bucks

Altra nottata speciale per un ex, e che ex, visto che parliamo di Damian Lillard che ha giocato per 11 stagioni a Portland dove è titolare del record di franchigia per punti (19.376) e triple realizzate (2.387). Da quando è ai Bucks sta segnando 25.1 punti di media, in combinazione col leader supremo di Milwaukee che rimane Giannis Antetokounmpo. I Blazers hanno fatto lo scherzetto ai 76ers l’altro giorno, approfittando delle tante del importanti assenze di Philadelphia.

A novembre a Milwaukee i Bucks vinsero 108-102 contro i Blazers, con 33 punti e 16 rimbalzi di Giannis, ma anche 31 punti con 4/12 da tre per Dame. Si è trattato del 13° successo di Milwaukee negli ultimi 15 precedenti contro Portland. Tornando al protagonista (speriamo) della notte, consigliamo LILLARD OVER 3.5 TRIPLE @2.45 per una quota davvero alta, giustificati dai 5 Under di fila di Dame di recente. Questa potrebbe essere però la nottata speciale e parliamo sempre di un giocatore molto vicino alle 3 triple realizzate di media in questa stagione. Influisce sulla quota alta anche l’ottima difesa di Portland da tre: 1° in 3P%, 4° in 3PM e 7° in 3PA. Lillard si è preso però tante triple questo mese (8.1), aumentando il volume con 3 delle ultime 6 prestazioni in doppia cifra per tiri da oltre l’arco tentati. Se la mano sarà calda potrebbe fare Over, rischioso, ma ben ripagato.

Nel precedenti di Milwaukee per i Blazers non c’era Anfernee Simons che è il futuro di Portland, franchigia che ha fatto un opera di rinnovamento questa estate. Proprio Simons è il giocatore che nei piani della dirigenza Blazers ha preso il posto di Lillard, e rappresenta il futuro di questa squadra, assieme al rookie 3° scelta assoluta Scoot Henderson. Mi soffermo su Simons che, trainato dall’ambiente e dal ritorno di Dame, potrebbe avere un sussulto di orgoglio per una grande prova che ha nelle sue corde, anche se nelle ultime 2 partite ha messo insieme in tutto solo 26 punti. Rimane comunque un giocatore da 22.8 punti di media stagionale, che subito prima delle ultime uscite ne aveva segnati 40 a San Antonio e 33 a Houston. I Bucks quest’anno concedono tanto in difesa (24° con 120.0 punti) e coach Doc Rivers è appena arrivato. Consigliamo quindi SIMONS OVER 22.5 PUNTI @1.80.

Seguici anche su Telegram e sugli altri social

Per essere sempre aggiornato seguici anche sul canale TELEGRAM BETTING MANIAC gratuito. Se vuoi tutto entra nel VIP con una piccola spesa, o anche gratis con le nostre promozioni. Contattaci per tutte le informazioni. Siamo anche su YouTube con i nostri video e su Instagram e Twitter.

TELEGRAM BETTING MANIAC
INSTAGRAM BETTING MANIAC
SITO BETTING MANIAC
TWITTER BETITALIAWEB
YOUTUBE BETITALIAWEB

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
Bet Italia Web è su Google News con le sue notizie e articoli
Comparatore Scommesse

Bonus Benvenuto:5000€ Salva il Bottino + fino a 250€


Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 250€.

Bonus Benvenuto: €1.500 Senza Deposito + 100% fino €1.000 sul primo deposito

Apri un conto Betflag ricevi un bonus Senza Deposito fino a €1.500 + il 100% fino a €1.000 sul tuo primo deposito.

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

Bonus Benvenuto: €250 senza deposito

Apri un conto Vincitu e riceverai un ricco bonus di €250 senza deposito, da spendere nelle scommesse sportive.

Bonus Benvenuto: deposita 100€ e gioca con 150€


NetBet ti dà il benvenuto con un bonus speciale, deposita 100€ e gioca con 150€.