Pronostici College Football NCAAF Week 12. Abbiamo analizzato tutti i big match più interessanti del 12° settimana di regular season, con statistiche, linee e consigli per le scommesse. Tanti big match, su tutti vi segnaliamo Tennessee Volunteers-Georgia Bulldogs

Pronostici College Football NCAAF Week 12: Big Match

Washington State Cougars-Colorado Buffaloes

Colorado (4-6, 1-6 Pac-12) ha perso le 4 partite più recenti e 7 delle ultime 8, anche se la settimana scorsa, in casa, ha fatto faticare Arizona nel 24-27 finale. Washington State (4-6, 1-6) aveva iniziato la stagione con 4 vittorie, raggiungendo anche il #13 del ranking nazionale (Colorado ad inizio stagione, con un hype ingiustificato, era arrivato fino alla #18), ma poi la stagione è precipitata con 6 sconfitte di fila. Questa è comunque una bella sfida tra quarterback con Shedeur Sanders per Colorado (3,144 yards e 26 touchdowns) e Cameron Ward per Washington State. I Cougars hanno vinto le ultime 3 sfide contro i Buffaloes e sono favoriti con -4.5 punti di handicap in casa (Colorado in trasferta ha un rendimento molto più modesto).

Miami Hurricanes-Louisville Cardinals

Louisville (9-1, 6-1 ACC) arriva dal 31-24 su Virginia e ha raggiunto il #10 nel ranking nazionale, grazie al solido Jack Plummer alla guida dell’attacco, e soprattutto ad un impressionante difesa che sta concedendo solo 17.1 punti. Miami (6-4, 2-4 ACC) arriva da 2 sconfitte e le prestazioni negative di Tyler Van Dyke avevano forzato coach Cristobal a cambiare nel ruolo di QB con Emory Williams che però si è infortunato nel 20-27 della settimana scorsa contro FSU, quindi questo sabato torna per forza Van Dyke, titolare al centro dell’attacco, in una stagione da 2.086 yards con 16 TD ma anche 12 intercetti. I Cardinals non hanno mai vinto in 7 trasferte a Miami, chissà se ci riusciranno al primo tentativo di Jeff Brohm, coach che ha fatto fare un grande passo in avanti a questo programma. I bookmakers scommettono di sì con Louisville leggermente favorita (-1.5).

Maryland Terrapins-Michigan Wolverines

I Wolverines (10-0, 7-0 Big Ten) rimangono imbattuti, al #3 del ranking, e la settimana scorsa hanno superato un doppio ostacolo, Penn State e la sospensione di Harbaugh. Anche contro i Nittany Lions si è però vista la super difesa di Michigan che in stagione sta concedendo appena 7.5 punti di media e oggi dovrà arginare i Terrapins (6-4, 3-4) che hanno avuto bisogno di un field goal nel finale per battere Nebraska col punteggio basso di 13-10, una brutta prova dell’attacco guidato da Taulia Tagovailoa; non che J.J. McCarthy sia andato meglio con Michigan visto che contro Penn State ha tentato solo 8 lanci per 60 passing yard, delegando il resto del gioco alle corse. Difensivamente Maryland non è male su terra (34° in Rush Yds) ma le forze in campo sono tutte dalla parte di Michigan che è favorita a -19.5 per questa trasferta. I Wolverines hanno sempre battuto Maryland negli ultimi 7 precedenti, con anche un ottimo 6-1 ATS nelle scommesse.

Brigham Young Cougars-Oklahoma Sooners

Oklahoma (8-2, 5-2 Big 12) ha risposto bene alla sconfitta contro i rivali di Oklahoma State, dominando contro West Virginia, e tenendosi il #14 del ranking, grazie ad uno dei migliori attacchi della nazione con 505.4 yards e 41.8 punti a partita. Un bel problema per la difesa di BYU (5-5, 2-5), molto deficitaria, e reduce dal 13-45 contro Iowa State. Il primo anno dei Cougars in Big-12 è stato molto difficile, anche se è tornato a disposizione il quarterback Kedon Slovis, una buona notizia per coach Kalani Sitake che però è preso dai problemi della difesa, e il rientro del QB titolare potrebbe non bastare. La pensano così anche i book che danno i Sooners favoriti con -24 punti di handicap.

Penn State Nittany Lions-Rutgers Scarlet Knights

I Nittany Lions (8-2, 5-2) si sono dovuti inchinare ai Wolverines (e avevano già perso contro Ohio State), scendendo al #12 del ranking nazionale, ma possono prontamente rifarsi in casa contro gli Scarlet Knights (6-4, 3-4 Big Ten) reduci dallo 0-22 in Iowa e anche contro la solida difesa di Penn State potrebbero essere problemi per Rutgers. I Nittany Lions sono 2° in total Yards, 3° in Yards/Play e Rush Yds, 8° in Pass Yds e 4° in generale come punti concessi (13.1). Il problema semmai è l’attacco, con Drew Allar che è arrivato a 21 TD pass a fronte di un solo intercetto, ma a conti fatti il suo gioco genera solo 6.3 yard per play, molto meno rispetto agli altri top-QB di Big-10 come McCarthy (10.3) e McCord (9.3). Penn State è inoltre avanti 31-2 negli scontri con Rutgers. I Lions sono favoriti e chiamati ad una vittoria con 3TD si margine finale (-20.5).

Arizona Wildcats-Utah Utes

I sorprendenti Wildcats (7-3, 5-2 Pac-12) hanno vinto le ultime 4 partite arrivando al #17 del ranking, meglio anche degli stessi Utes (7-3, 4-3) che sono al #22 dopo il 3-3 mantenuto nelle ultime settimane di alti e bassi, compreso il 28-35 della scorsa settimana a Washington, dove ha prevalso l’attacco degli Huskies alla difesa d’élite di Utah, tra le migliori specialmente sulle corse. Anche Arizona ha una solida difesa, ma può contare su un attacco più efficace di quello degli avversari, specialmente sui lanci, un ottimo matchuo a favore contro la difesa di Utah che paga qualcosa in più per via aerea. Gli Utes hanno sempre vinto nelle ultime 5 contro i Wildcats, ma l’aria quest’anno potrebbe cambiare e all’Arizona Stadium i padroni di casa potrebbero interrompere questa striscia perdente. I book li danno praticamente alla pari. In questa stagione i Wilcats hanno tenuto un record di 4-1 in casa e noi li favoriamo.

Notre Dame Fightning Irish-Wake Forest Demon Deacons

Sulla carta questa partita dovrebbe essere una formalità per Notre Dame (7-3), scesa al #19 dopo la brutta sconfitta contro Clemson, ma i Fighting Irish devono fare i conti con tante ed importanti assenze su entrambi i lati del campo in questo finale di stagione, pur rimanendo favoriti a -24,5 in casa contro Wake Forest (4-6) che dopo un inizio stagionale da 3-0 è crollata con 6 sconfitte nelle successive 7 partite, compresi gli ultimi 3 ko consecutivi.

Clemson Tigers-North Carolina Tar Heels

Ottima stagione per i Tar Heels (8-2, 4-2) che però hanno bisogno di vincere a Clemson e la prossima settimana ad NC State per rimanere una contender del ACC title. I Tar Heels arrivano a Clemson beccando i Tigers (6-4, 3-4) in ripresa dopo le vittorie su Notre Dame e Georgia Tech, in una stagione comunque di forte calo per questo importante programma. Clemson si affida ad un solido duo di running back, col rientro dall’infortunio di Will Shipley a dar manforte a Phil Mafah, e col QB Cade Klubnik a gestire ritmi e gioco. I Tigers hanno vinto 23 delle ultime 26 partite giocate nel mese di novembre. UNC si affida al quarterback Drake Maye e al running back Omarion Hampton (leader di ACC nelle corse con 1,236 yards, 169 la settimana scorsa) che gli hanno permesso di vincere contro Duke 47-44 in doppio overtime. North Carolina ha il miglior attacco di conference (39.9 punti). Questo è il rematch del 2022 ACC championship game vinto 39-10 da Clemson in una partita senza appello per i Tar Heels che sono sfavoriti anche questa volta, ma con 1 solo TD in appoggio (+7).

Southern California Trojans-UCLA Bruins

4 sconfitte nelle ultime 5 partite sono costate ai Trojans (7-4, 5-3 Pac-12 Conference) la top-25 del ranking nazionale. La stagione di USC è stata pregiudicata da una pessima difesa e si è dimesso il defensive coordinator Alex Grinch. Tutto questo ha reso vano lo sforzo del detentore del Heisman Trophy, il QB Caleb Williams, che è 2° nella nazione (assieme a Bo Nix) come passing touchdowns (29) e guida sempre uno dei migliori attacchi. Al contrario i problemi dei Bruins (6-4, 3-4) non sono in difesa, ma in attacco, e di certo gli infortuni dei QB non hanno aiutato la situazione, anche se coach Chip Kelly ha annunciato che Dante Moore si è tornato ad allenare e dovrebbe essere a disposizione alla guida di UCLA questo sabato. I Trojans sono favoriti a -6.5.

Iowa Hawkeyes-Illinois Fightning Illini

5 vittorie nelle ultime 6 per Iowa (8-2, 5-2) che giustamente si prende la #16 del ranking, grazie ad una difesa impressionante che nelle ultime 4 settimane ha concesso un solo touchdown! No, non è un errore, un solo TD concesso in 4 partite e un pace Factor molto lento che crea partite a bassissimo punteggio. Gli Hawkeyes hanno concesso in tutto 11 TD in 10 partite e sono 3° nella nazione con 12.3 punti subiti di media (4° miglior pass-efficiency defense con 100.14 di rating). Ora arrivano gli Illini (5-5, 3-4) reduci al contrario da uno spettacolare 48-45 OT contro Indiana con Paddock al centro dell’attacco, anche se questa settimana dovrebbe tornare a disposizione il QB titolare, Luke Altmyer. In ogni caso segnare agli Hawkeyes non sarà per niente facile a prescindere da chi guiderà l’attacco di Illinois. Il 22-0 di Iowa su Rutgers ha di fatto chiuso l’Under sulla linea più bassa di sempre per una partita di college football (27.5) la scorsa settimana. Iowa è avanti 8-2 negli ultimi 10 precedenti contro gli Illini, ma ha perso lo scorso più recente dello scorso anno in Illinois. Volete sapere il risultato? 9-6 per gli Illini. Per questa sfida la linea O/U si gioca a 30.5 punti totali, sempre bassissima, ma non è detto che non vedremo un altro Under con gli Hawkeyes che al momento sono O/U 2-8 in stagione.

betting online
Bonus Benvenuto: 5000€ Salva il Bottino + fino a 800€ Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 800€.
5.0

Bonus Benvenuto: 100% fino a €100


Apri un conto Betway e al primo deposito riceverai subito Bonus Scommesse del 100% fino ad un massimo di €100 (deposito minimo €10).

4.3

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

4.5

Tennessee Volunteers-Georgia Bulldogs

Georgia (10-0, 7-0) è #1 nel ranking e vuole entrare nella storia allungando a 28 vittorie di fila la striscia di vittorie consecutive, un numero che andrebbe a pareggiare il record di SEC che Alabama ha segnato in 2 diverse occasioni (1978-80 e 1991-93). Il quarterback Carson Beck è arrivato a 3,022 yards, 18 touchdowns e 5 intercetti, sulle corse Daijun Edwards è arrivato a 691 rushing yards con 10 TD e in difesa la squadra di coach Kirby Smart è completata dal 9° miglior dato della nazione come total yard concesse, appena 289.2. Questa squadra sembra non avere punti deboli, dalla difesa, all’attacco, allo special team, passando al coaching staff, tutto è ai massimi livelli, e sabato Georgia è protagonista del big match contro Tennessee (7-3, 3-3) che è scesa alla #18 dopo la sconfitta della scorsa settimana in Missouri. Va però detto che i Volunteers hanno sempre vinto nelle ultime 14 partite interne a Neyland Stadium. Il quarterback Joe Milton III con 2.283 yard e 16 TD (5 intercetti) è la stella della squadra, in connessione col WR Squirrel White e col RB Jaylen Wright per uno degli attacchi più bilanciati e pericolosi della nazione, un reparto offensivo che però la scorsa settimana non ha funzionato visto che ha segnato 7 punti ad una difesa modesta come quella di Mizzou, anni luce distante a quella che affronteranno questa settimana i Volunteers che invece dal canto loro difensivamente concedono 340.6 yard, 39° nella nazione, un buon dato, ma anche qui pagano il matchup rispetto alla difesa dei Bulldogs. Georgia ha sempre battuto Tennessee negli ultimi 6 precedenti, e i Bulldogs sono favoriti a -10 anche per questo scontro in trasferta. L’imbattilità interna dei Volvs vacilla pesantemente.

Ohio State Buckeyes-Minnesota Golden Gophers

Approposito di top-team completi, ci sono anche i Buckeyes (10-0, 7-0 Big Ten) da citare, e infatti parliamo della squadra numero #2 nel ranking nazionale, ancora imbattuta, con la 2° difesa per punti concessi (9.9) e con un attacco da 33.3 punti guidato dal QB McCord, anche se la vera stella, con un futuro in NFL, è il ricevitore Marvin Harrison Jr, Maserati Marv per gli amici. Ohio State non dovrebbe avere problemi a sbarazzarsi dei Golden Gophers (5-5, 3-4) che arrivano dal 30-49 contro Purdue e coach P.J. Fleck è anche alle prese con molte assenze importanti su entrambi i lati del campo, specialmente in difesa, reparto che già non brilla con 25.8 punti concessi di media (62°), ma l’attacco fa anche peggio con 22.5 punti segnati (102°). Ohio State ha sempre vinto in 9 precedenti contro Minnesota (5-3-1 ATS) e le possibilità che i Golden Gophers possano giocarsela al Ohio Stadium sono davvero poche, lo vediamo anche dai +27.5 punti di spread.

Arizona State Sun Devils-Oregon Ducks

Oregon (9-1, 6-1 Pac-12) sale alla #6 e il suo QB, Bo Nix, è ora il favorito per l’Heishman Trophy, in una stagione finora clamorosa che lo ha visto completare alo 77,7% dei lanci per 3,135 yards con 29 touchdowns a fronte di 2 soli intercetti. Solo l’attacco di LSU produce più delle 540 yard dei dei Ducks, ed in ogni caso nessuno arriva ai 46.3 punti a partita messi a segno da Oregon. Poche chance per Arizona State (3-7, 2-5) che viceversa ha l’ultimo attacco di Pac-12 in total yard (324.5) e ha un offensive line completamente distrutta che causa instabilità nel gioco offensivo e continui infortuni ai quaterback per nulla protetti, come è successo anche al 3° QB Trenton Bourguet che è l’ultimo ad aggiungersi nella lunga lista in infermeria. Nonostante questo Arizona State rimane una squadra pazza, capace di vincere 17-7 la settimana scorsa a UCLA, dopo aver perso 3-55 nello Utah appena 7 giorni prima. Al centro dell’attacco dei Sun Devils dovrebbe tornare così il freshman Jaden Rashada che non vediamo da week 2. I Ducks sono favoriti a -23.5 per questa trasferta contro Arizona State su cui sono anche 8-2 negli ultimi precedenti.

Houston Cougars-Oklahoma State Cowboys

Oklahoma State (7-3, 5-2) è scesa al #23 dopo la deludente prova a UCF la settimana scorsa, dove i Cowboys hanno perso 3-45. I primi delusi siamo stati noi che avevamo puntato su un altra vittoria di Oklahoma State che si presentava come una delle squadre più in forma della nazione. A UCF non ha funzionato nulla, il QB Alan Bowman ha preso 3 intercetti e il RB Ollie Gordon è stato limitato a 25 yard su 12 portate e i Cowboys sono usciti pesantemente ridimensionati contro un programma modesto, appena 7 giorni dopo l’importante vittoria contro i rivali di Oklahoma che avevano fatto salire alle stelle l’hype nel campus per il programma dei Cowboys. Oklahoma State ha però bisogno di tornare subito a vincere per la corsa alla Big-12 che rimane aperta, e la trasferta a Houston (4-6, 2-5) non è impossibile, con i Cougars che arrivano dalla sconfitta interna contro Cincinnati, squadra che sulla carta è molto inferiore ad Oklahoma State. I Cougars hanno enormi problemi in attacco, il 3° peggiore di conference con 24.1 punti segnati di media, col quarterback Donovan Smith che ha più intercetti (6) che touchdown (4) e si è pure infortunato il WR Matthew Golden. Cowboys favoriti con 1 TD di margine (-7) e secondo noi vinceranno, ci sentiamo di appoggiarli anche questa settimana.

Kansas Jayhawks-Kansas State Wildcats

Rivalità di Big-12 tra due squadre che si presentano entrambe con un record di 7-3 e per cui una vittoria sarebbe determinante. Ci aspettiamo grande intensità in questa partita, con Kansas State (7-3, 5-2 Big 12) che è al #21 del ranking e ha battuto per 14 volte di fila i rivali di Kansas (7-3, 4-3 Big 12) che si presentano con la #25 e che da tempo non avevano la possibilità di battersi alla pari o quasi con i Wildcats. I Jayhawks hanno giocato le ultime 6 partite senza il QB titolare Jalon Daniels, e questo ha un pò influito, lo abbiamo visto anche nel 13-16 della scorsa settimana in casa, in una partita in cui si è infortunato anche il backup Jason Bean che rimane in forse, anche se c’è ottimismo sul suo recupero. I Wildcats hanno vinto 4 delle ultime 5 partite, di fatto l’unico ko è stato il big match combattuto in Texas e perso 30-33 contro i Longhorns, ma Kansas State rimane un programma superiore e secondo i bookmakers i Wildcats (favoriti a -8) allungheranno la striscia vincente contro i Jayhawks.

South Carolina Gamecocks-Kentucky Wildcats

Squadre che stanno andando in direzioni opposte nelle ultime settimane, anche se sono entrambe fuori dalla top-25. I Gamecocks (4-6, 2-5) dopo 4 sconfitte di fila hanno vinto le ultime 2 con il QB Spencer Rattler in ottima forma, mentre i Wildcats (6-4, 3-4), che avevamo iniziato la stagione molto bene, hanno perso 4 delle ultime 5 partite. Rattler è stato protagonista anche del 24-14 della scorsa stagione in South Carolina, nella vittoria sui Wildcats che avevano vinto 7 delle precedenti 8 sfide e anche nelle scommesse rimangono comunque avanti 8-2 ATS negli ultimi 10 precedenti (O/U 3-7). Partita equilibrata e lo vediamo anche dalle linee che favoriscono leggermente gli ospiti (-1.5) per questa trasferta a Williams-Brice Stadium dove comunque i Gamecocks mantengono un record positivo di 4-1 in una stagione complessivamente negativa, e rovinata in particolare dal rendimento in trasferta (0-4).

Missouri Tigers-Florida Gators

La bella vittoria sui Volvs lancia i Tigers (8-2, 4-2 Southeastern Conference) al #9 del ranking nazionale e ora i Missouri arriva un avversario alla portata come Florida. I Gators (5-5, 3-4) hanno tanti problemi che si sono concretizzati in 3 sconfitte consecutive nelle ultime settimane. La squadra di coach Eli Drinkwitz viaggia invece sulle ali dell’entusiasmo, specialmente in attacco col QB Brady Cook arrivato a 201/296 di lanci completati per 2,746 yards, 17 touchdowns e 6 intercetti, a cui aggiungere 228 yards e altri 6 TD. Nonostante i problemi fisici il suo miglior target rimane il WR Luther Burden III e pure sulle corse il RB Cody Schrader (1,124 yards e 11 touchdowns) sta contribuendo alla grande per i Tigers. Anche Florida avrebbe qualità e potenziale offensivo col quarterback Graham Mertz (2,720 yards, 18 touchdownse 2 intercetti), Ricky Pearsall ed Eugene Wilson III in ricezione e Trevor Etienne con Montrell Johnson Jr sulle corse, ma le cose non stanno funzionando e i Gators non riescono a capitalizzare, anche per colpa di una difesa abbastanza scarsa che oggi rischia di subire l’offensiva di Mizzou che è favorita a -11 in casa dove ha un record di 5-1.

Oregon State Beavers-Washington Huskies

Altro big match di Pac-12, altra sfida tra due programmi nella top-25 e altro test per Washington (10-0, 7-0 Pac-12), ancora imbattuta, e per Michael Penix Jr (3,533 yards, 28 touchdowns, 7 intercetti) in corsa per l’Heishman, e alla guida di un attacco che ha fatto la fortuna degli Huskies, 5° nella nazione come punti segnati (41.0) e 6° in total yard (503.9). I Beavers (8-2, 5-2) quest’anno non sono da sottovalutare, e infatti sono saliti al #11 dopo aver annientato 62-17 Stanford, avversario molto modesto, ma contro cui il RB Damien Martinez e il QB DJ Uiagalelei (2,254 yards, 20 touchdowns e 4 intercetti stagionali) si sono esaltati portando a casa una facile vittoria. Washington rimane migliore in attacco rispetto ad Oregon State che però è una squadra più equilibrata visto che ha anche una solida difesa, 30° in Yards/Play e 32° per punti concessi (20.5), anche se sui lanci ha qualche lacuna, e questo è un grosso punto a favore di Penix e di Washington che come al solito con l’attacco dovrà sopperire ad una difesa molto più modesta (102° in Yard per play e 50° in punti subiti).

LSU Tigers-Georgia State Panthers

LSU (7-3) risale al #15 dopo la vittoria su Florida 52-35, ennesima partita ad alto punteggio per un programma che ha sempre segnato Over in 10 partite stagionali, e la curiosità è tutta sul fatto di vedere un altro Over anche contro Georgia State (6-4), perché sulla carta gli ospiti sono molto inferiori (e di Sun Belt, una conference minore) e avranno poche chance di giocarsela contro Jayden Daniels e compagni. I Panthers arrivano da 3 sconfitte consecutive dopo un avvio stagionale da 6-1. In queste 3 sconfitte i Panthers hanno concesso 44-42-42 punti agli avversari, un enormità, viene quindi da pensare a cosa potrà combinare l’attacco di LSU, visto che questi 40+ punti i Panthers li hanno concessi a squadre mediocri come Georgia Southern, James Madison ed Appalachian State, non certo attacchi equiparabili a quello dei Tigers, 1° della nazione in total yard, Yards/Play e Yard/Rush, e 2° in punti segnati (45.9). La linea O/U totale è di 72.5 punti, un altro Over ci sta, come ci stanno tanti punti da parte di LSU che ha una linea team total di 52.5 punti.

Iowa State Cyclones-Texas Longhorns

I Longhorns (9-1, 6-1 Big 12) hanno vinto la 4° partita di fila ritrovando il QB Quinn Ewers che ha lanciato 317 yard di rientro dall’infortunio, aiutato dalle 178 Yard del RB Jonathon Brooks che però si è a sua volta infortunato (stagione finita). Che fatica per Texas nel 29-26 su TCU. Insomma, ci sono sia notizie positive che negative per Texas che ora è chiamata ad una trasferta da non sottovalutare ad Iowa State, con i Cyclones che arrivano dal dominante 45-13 su BYU. Dopo un avvio difficoltoso da 2-3, i Cyclones hanno trovato le chiavi giuste e hanno vinto 4 delle ultime 5 partite. A preoccupare coach Steve Sarkisian, oltre agli infortuni e alle condizioni fisiche di alcuni giocatori chiave, sono anche e soprattutto i crolli di Texas nei finali di partita. Nelle ultime 2 settimane i Longhornas sono stati surclassati 6-36 negli ultimi quarti. Per questa trasferta gli ospiti sono comunque favoriti a -7.5, ma potrebbe essere una trasferta più difficile del previsto.

Pronostici College Football NCAAF Week 12: Quote Antepost

Vediamo le quote antepost per la vittoria finale del titolo nazionale NCAAF con Michigan e Georgia che continuano a braccetto come favorite, ma attenzione ad Alabama che sale al 3° posto, superando anche Florida State ed Ohio State. Più staccate le big di Pac-12, Oregon e Washington che sono anche le squadre per cui giocano i due grandi QB favoriti per l’Heishman Trophy, Bo Nix e Michael Penix Jr.

Seguici anche su Telegram e sugli altri social

Per essere sempre aggiornato seguici anche sul canale TELEGRAM BETTING MANIAC gratuito. Se vuoi tutto entra nel VIP con una piccola spesa, o anche gratis con le nostre promozioni. Contattaci per tutte le informazioni. Siamo anche su YouTube con i nostri video e su Instagram e Twitter.

TELEGRAM BETTING MANIAC
INSTAGRAM BETTING MANIAC
SITO BETTING MANIAC
TWITTER BETITALIAWEB
YOUTUBE BETITALIAWEB

Comparatore Scommesse
Bonus Benvenuto: 5000€ Salva il Bottino + fino a 800€ Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 800€.

Bonus Benvenuto: 100% fino a €100


Apri un conto Betway e al primo deposito riceverai subito Bonus Scommesse del 100% fino ad un massimo di €100 (deposito minimo €10).

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

Bonus Benvenuto: deposita 100€ e gioca con 150€


NetBet ti dà il benvenuto con un bonus speciale, deposita 100€ e gioca con 150€.

Bonus Benvenuto: 15€ Gratis + 100% fino a €300


Il bonus benvenuto Snai è riservato ai nuovi iscritti. Per ottenere €15 bonus, aprire un conto gioco e inviare un documento di identità. Il Bonus Snai Gold è pari al 100% fino a €300.