Pronostici College Football NCAAF Week 13. Scampoli finali della regular season di NCAAF e questa non è solo la settimana del Thanksgiving day per la NFL, ma è anche la settimana delle rivalità per il College Football. Abbiamo analizzato tutti i big match più interessanti, su tutti Michigan-Ohio State!

Pronostici College Football NCAAF Week 13: Big Match

Mississippi State Bulldogs-Mississippi Rebels

Giovedì è il giorno del ringraziamento, spazio alla NFL, ma si gioca anche una partita di College, la rivalità del Mississippi con Bulldogs (5-6, 1-6) contro Rebels (9-2, 5-2), con questi ultimi nettamente favoriti (-10.5) anche se a livello scommesse Mississippi State è avanti 4-1 ATS negli ultimi precedenti contro Ole Miss. Ancora più interessante il trend sui punti, solo 1 degli ultimi 10 precedenti tra queste due squadre si è chiuso con Over. Oggi linea O/U a 54.5 punti totali.

Nebraska Cornhuskers-Iowa Hawkeyes

Passiamo al Black Friday al Memorial Stadium con i Cornhuskers (5-6, 3-5 Big Ten) che si giocano l’ultima chance di tornare al Bowl per la prima volta dal 2016, ma contro Iowa (9-2, 6-2) la situazione è difficile. Nebraska la settimana scorsa ha giocato col 3° QB differente e arriva da 3 sconfitte. Al contrario gli Hawkeyes arrivano da 3 vittorie e hanno la miglior difesa della nazione in Yards/Play (4.0) e la 3° in punti concessi (12.4), anche se in attacco segnano solo 18.5 punti, il che rende Iowa una delle migliori squadra da Under e contro i Cornhusker che segnano solo 18.7 punti tutto fa pensare ad un altra partita a basso punteggio. La settimana scorsa Iowa ha chiuso con Under nel 15-13 su Illinois, dopo l’Under contro Rutgers battuta 22-0 su una linea di appena 27.5 punti. Questa settimana i book esagerano con la linea più bassa di sempre a 25.5 punti totali.

Oklahoma Sooners-Tcu Horned Frogs

Finale di stagione per TCU, una stagione ben diversa da quella dello scorso anno per gli Horner Frogs che almeno arrivano dal 42-17 su Baylor, ad interrompere una striscia di 3 sconfitte. Oggi però arriva Oklahoma (9-2, 6-2 Big 12) che è #13 nel ranking nazionale e che ha bisogno assoluto di una vittoria per tenere vive le speranze di partecipare al Big-12 Championship game. Preoccupano però le condizioni del QB Dillon Gabriel che si è infortunato nel corso del primo tempo nella vittoria della scorsa settimana a BYU. Servirà un altra grande prova del running back Gavin Sawchuk, e contro la modesta difesa su terra di TCU potrebbe anche arrivare.

Arkansas Razorbacks-Missouri Tigers

Missouri (9-2, 5-2 Southeastern Conference) sale al #9 dopo aver superato gli ostacoli Texas e Florida, e si prepara al finale di stagione contro i rivali dell’Arkansas (4-7, 1-6) che quest’anno non sono andati oltre un 1-6 contro avversari di SEC, nonostante il quarterback KJ Jefferson sia arrivato a 2,105 yards e 19 touchdowns (+432 rushing yards e 2 TD) in stagione. La difesa dei Tigers ha alcune assenze importanti e dovrà fare attenzione, anche se il reparto forte di Missouri rimane l’attacco, ben bilanciato col quarterback Brady Cook (3,077 yards, 18 touchdowns e 6 intercetti) e col running back Cody Schrader (1.272 rushing Yard con 12 TD), oltre al WR Luther Burden III (1,142 yards e 8 touchdowns).

Texas Longorns-Texas Tech Red Raiders

I Longhorns (10-1, 7-1) sono #7 e sono chiamati ad una vittoria con almeno 2 TD di margine (-13.5) secondo i bookmakers, per questo finale di stagione ad Austin (dove non hanno mai perso con 5-0 di record) in una partita da non sbagliare per andare al Championship game di Big-12 con texas che ha in mano il proprio destino. E’ tornato anche il QB Quinn Ewers alle dipendenze di coach Steve Sarkisian, non ancora al 100% con la spalla, ma in grado di lanciare 281 yard con 2 TD nella vittoria 26-16 su Iowa State. Attenzione a sottovalutare Texas Tech (6-5, 5-3), che arriva da 3 vittorie (anche se con un totale di soli 11 punti di margine), si è resa eleggibile per il Bowl anche quest’anno, nonostante l’annata non proprio idilliaca, e la passata stagione ha battuto 37-34 OT i Longhorns a Lubbock, anche se Texas rimane nettamente avanti 54-18 nella rivalità con Texas tech.

Michigan State Spartans-Penn State Nittany Lions

Entrambe le squadre arrivano da una vittoria lo scorso sabato, Penn State (9-2, 6-2 Big Ten) ha superato 27-6 Rutgers mentre Michigan State (4-7, 2-6) ha avuto la meglio 24-21 di Indiana, anche se sul potenziale in campo non ci sono dubbi, e i Nittany Lions sono nettamente superiori su entrambi i lati (specialmente quello difensivo che rimane uno dei migliori reparti dell’intera nazione). La settimana scorsa Penn State ha terminato la partita senza il quarterback Drew Allar in campo, ma coach Frankie ha dichiarato che il suo QB recupererà per questo finale di stagione in cui i Lions sono nettamente favoriti con 3 TD di margine (-21.0).

Oregon Ducks-Oregon State Beavers

Oregon (10-1, 7-1 Pac-12) alla #6 cerca di chiudere col botto visto che il prossimo anno sarà in Big-Ten, e spera ancora nel title game di Pac-12 e nella qualificazione ai College Football Playoff. Serve però un altra bella prova di Bo Nix (321.7 passing yard di media con 78.1% di completati e 35 TD) e una vittoria contro i rivali dello stato. I Ducks hanno uno dei migliori attacchi della nazione ma dall’altra parte occhio anche all’offensiva dei Beavers (8-3, 5-3) col QB DJ Uiagalelei (2.418 yard totali ma col 57.5% di completati, 20 TD e 6 intercetti) e soprattutto col RB Damien Martinez (1,147 rushing yards), anche se i Ducks hanno una solida ed affidabile difesa su terra, per una squadra molto completa su entrambi i lati del campo. A dire il vero non è male nemmeno la difesa di Oregon State, ma i bookmakers non hanno dubbi: Ducks favoriti a -13.5 e linea O/U alta a 62.5 punti totali.

Louisville Cardinals-Kentucky Wildcats

Da più di 10 anni i Cardinals (10-1) non riescono a vincere 11 partite in stagione, potrebbero farlo nel finale contro i Wildcats (6-5) che sono crollati con 5 sconfitte nelle ultime 6 partite, mentre Louisville mantiene la top-10 nel ranking nazionale, davvero un ottimo lavoro con coach Jeff Brohm al primo anno. Potrebbe essere anche l’anno buono per interrompere una striscia dei 4 sconfitte consecutive contro Kentucky (+30.5 punti di margine medio per i Wildcats). Secondo i bookmakers andrà proprio così visto che danno i Cardinals favoriti con poco più di 1 TD (-7.5).

Lsu Tigers-Texas A&M Aggies

La striscia perfetta di 10 Over stagionali di LSU (8-3, 5-2 SEC) si è interrotta la settimana scorsa contro Georgia State, anche se l’attacco dei Tigers ha fatto eccome il suo con altri 56 punti segnati, e col QB Jayden Daniels, leader della nazione con 417.4 passing yard di media, che ora è il favorito assoluto per l’Heishman Trophy. Sulla carta Daniels può chiudere col botto contro Texas A&M (7-4, 4-3) che gioca con l’interim head coach Elijah Robertson, ma attenzione perchè gli Aggies, all’opposto dei Tigers, vantano l’8° miglior difesa della nazione per yard concesse (286.5) quindi ci attende una sfida agli antipodi, con i bookmakers che non hanno paura ad esporsi su LSU favorita a -11 (i Tigers sono 9-1 ATS negli ultimi precedenti contro gli Aggies) e su una linea O/U abbastanza alta a 66.5 punti totali.

Michigan Wolverines-Ohio State Buckeyes

La partita più bella del finale di regular-season, e una delle più attese dell’anno, è certamente la rivalità di Big-Ten tra due squadre ancora imbattute (11-0) e ai primissimi posti del ranking, con Michigan alla #2 e Ohio State alla #3, due programmi storici che potrebbero anche incontrarsi nei playoffs CFP per giocarsi il titolo nazionale del 2023. Questo big match sarà quindi una sorta di antipasto, anche se la posta in palio per chi vince è molto alta. I Wolverines (11-0, 8-0 Big Ten) in settimana hanno potuto preparare la partita ed allenarsi con coach Jim Harbaugh, che però per sabato non sarà in panchina a bordo campo (sospeso) per cercare quella che sarebbe la 3° vittoria consecutiva contro i rivali di OSU (non succede dal 1995-97 per Michigan). Prima (dal 2012 al 2019) i Buckeyes (11-0, 8-0) avevano battuto Michigan per 8 volte di fila! Nei due ultimi precedenti vinti da Michigan abbiamo visto punteggi alti, ma questa volta potremmo vedere una partita a basso punteggio con Michigan che è 1° nella nazione per punti concessi (9.0), total yard (234.8) e touchdown subiti (appena 5), ed è anche 2° sui lanci (144.8), dietro proprio a Ohio State che a sua volta è 2° in punti concessi (9.3) e 3° in total yard (252.9). I bookmakers aprono con una linea nella media a 46.0 punti totali nelle scommesse Over-Under, mentre Michigan è favorita con più di un fieldgoal di margine (-3.5) per la vittoria. La sensazione è che la differenza la farà chi sbaglierà meno e produrrà di più in attacco, e qui Michigan potrebbe avere un piccolo vantaggio, specialmente se saprà sfruttare le corse. Sfida difficile da pronosticare, ma comunque imperdibile.

betting online
Bonus Benvenuto: 5000€ Salva il Bottino + fino a 800€ Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 800€.
5.0

Bonus Benvenuto: 100% fino a €100


Apri un conto Betway e al primo deposito riceverai subito Bonus Scommesse del 100% fino ad un massimo di €100 (deposito minimo €10).

4.3

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

4.5

Utah Utes-Colorado Buffaloes

Gli Utes (7-4, 4-4 Pac-12) devono cercare di chiudere con una vittoria in questa stagione in cui sono stati molto ridimensionati dagli infortuni, ad iniziare dal QB Cam Rising (che ha annunciato tornerà il prossimo anno per la 7° stagione nel college!) ma non solo visto che la settimana scorsa si è fermato anche uno dei baluardi della difesa che ha tenuto in piedi questa squadra, Jonah Elliss. In ogni caso i book danno Utah favorita con -22.0 punti contro i Buffaloes (4-7, 1-7) che si sono sgonfiati parecchio dopo un inizio di stagione surreale, ma non avere 3 giocatori chiave della difesa non lascia tranquilli gli Utes contro l’attacco di Colorado che rimane comunque un reparto pericoloso. All’esatto opposto di Utah infatti Colorado ha un problema in difesa, con 35.9 punti concessi di media. Dalla week 1 non crediamo in Colorado e spesso gli abbiamo giocato anche contro, ritendendo l’hype sulla squadra di Sanders assurdo ed immotivato, ma per questo finale di regular season, con +22.0 punti in appoggio, viene quasi da fare uno strappo alla regola puntando sui Buffaloes.

Auburn Tigers-Alabama Crimson Tide

Non è stata una stagione facile per Auburn (6-5, 3-4) che sembrava essersi ripresa con 3 vittorie di fila, prima del crollo 10-31 in casa la scorsa settimana contro la modesta New Mexico State su cui i Tigers erano favoriti con -25 punti. Quella contro Alabama rimane però sempre una partita di grande fascino. I Crimson Tide (10-1, 7-0 SEC) sono #8 e rimangono in corsa per i College Football Playoff. La settimana scorsa il 66-10 su Chattanooga è stato quasi un allenamento per la squadra di Nick Saban che è forte anche di una difesa che concede solo 17,3 punti di media e che è favorita con 2TD di margine esatti (-14.0) contro Auburn questa settimana.

Oklahoma State Cowboys-Byu Cougars

Nonostante 4 sconfitte di fila i Cougars (5-6, 2-6 Big 12) rimangono in corsa per il Bowl, ma i Cowboys (8-3, 6-2) hanno sul piatto qualcosa di più, la possibilità di contendere per il Big-12 Championship dopo il 43-30 in rimonta della settimana scorsa a Houston, risultato fondamentale per i Cowbiys, e che ci ha mandato anche in cassa, dopo il brutto ko a UCF che poteva pregiudicare buona parte di una stagione fino a quel momento ottima da parte di Oklahoma State che rimane al #20 del ranking nazionale ed è favorita a -16.5 contro BYU in quest’ultimo sabato di regular season.

Tennessee Volunteers-Vanderbilt Commodores

Non ci dovrebbero essere problemi per Tennessee (7-4, 3-4), #21 nel ranking, che ha l’occasione di riprendersi dopo 2 brutte sconfitte, contro un rivale che ha dominato negli ultimi 4 anni, vincendo sempre, e con un punteggio combinato di 171-48 che parla da solo. I recenti risultati dei Volunteers, specialmente in attacco, hanno messo sulla graticola Joe Milton, QB da 8 TD pass con 5 intercetti, davvero poco per tenersi il posto in SEC. Dall’altra parte i Commodores (2-9, 0-7) arrivano da 9 sconfitte consecutive e hanno la peggior difesa di SEC per punti (35.1) e total yard (440.0) concesse), e oggi ci sono almeno 3 titolari della retroguardia in dubbio. L’attacco non va meglio visto che non è mai riuscito a segnare più di 20 punti nelle ultime 5 partite, e la settimana scorsa Vanderbilt è stata massacrata 6-47 in South Carolina. Insomma, un vero disastro per i Commodores che potrebbero chiuedere la stagione con un altro pesante ko.

Arizona State Sun Devils-Arizona Wildcats

Stagione sorprendente per i Wildcats (8-3, 6-2) che risalgono alla #15 dopo 5 vittorie molto convincenti, compreso il 42-18 della settimana scorsa contro Utah. Grande lavoro di Jedd Fisch che è giustamente tra i nomi caldi per il coach of the year mentre è stata un altra stagione negativa per i rivali di Arizona State, i Sun Devils (3-8, 2-6) che sono reduci dal 13-49 in Oregon, anche se nell’ultimo mese avevano vinto 2 partite di Pac-12 in modo molto diverso (38-27 su Washington State e 17-7 su UCLA) ma in ogni caso inatteso. ASU ha avuto per tutto l’anno problemi di assenze e in diversi reparti, in particolare sulla offensive line che non ha aiutato il lavoro del QB Bourguet.

Washington Huskies-Washington State Cougars

Washington, al momento #4 nel ranking nazionale, è già certa della partecipazione al Pacific-12 Conference championship, ma il quarterback Michael Penix Jr ha tenuto a specificare che gli Huskies (11-0, 8-0 Pac-12) giocheranno per vincere anche questa partita, visto che si tratta sempre della Apple Cup, la rivalità contro Washington State, inoltre c’è da provare a migliorare la possibilità di fare i playoffs per il titolo nazionale, e lo stesso Penix ha bisogno di un gran finale di stagione per riprendere quota per l’Heishman Trophy in cui è stato tra i favoriti per buona parte dell’anno, perdendo però il primato (almeno secondo i bookmakers) in favore di Daniels e Nix solo nelle ultime 2 settimane. Penix rimane il miglior QB come yard lanciate (3,695 passing yards), in grande connessione con il WR Rome Odunze (1,206 receiving yards e il RB Dillon Johnson (879 rushing yard con 11 TD), ma quest’ultimo si è infortunato la settimana scorsa anche se le ultime news lo danno in rientro contro i Cougars (5-6, 2-6) che hanno approfittato dei Buffaloes (annientati 56-14) per interrompere una striscia di 6 sconfitte consecutive, con una bella prova del QB Cameron Ward, ma per questa sfida tutte le previsioni dicono Huskies, favoriti con -16.0 punti di handicap e forti anche di 8 vittorie negli ultimi 9 precedenti contro Washington State.

Stanford Cardinal-Notre Dame Fightning Irish

Notre Dame (8-3) è al #18 del ranking nazionale e arriva dalla vittoria su Wake Forest, con ottima prova del grande ex, Sam Hartman, che ci ha anche mandato in cassa con 277 yard lanciate e 4 TD pass. Lo stesso Hartman ha la possibilità di chiudere alla grande la stagione a Stanford (3-8), contro i pessimi Cardinal che hanno il 113° attacco della nazione, ma anche la 129° difesa con 36.0 punti concessi di media (132° con 312.4 Pass Yds). Ecco perchè Notre Dame è così nettamente favorita (-26.0) per questa trasferta.

Florida Gators-Florida State Seminoles

Florida State (11-0) è un altra squadra che cerca di mantenere l’imbattibilità stagionale, e magari di rientrare in corsa per il titolo nazionale visto che parliamo della #5 del ranking, anche se il facile 58-13 della settimana scorsa contro North Alabama è costato molto, visto che si è infortunata la stella dei Seminoles, il QB Jordan Travis che era anche uno dei candidati all’Heishman. Tate Rodemaker al suo posto ha talento, ma non è ovviamente la stessa cosa. Florida (5-6) ha giocato una stagione ben diversa rispetto ad FSU, molto più modesta, ma anche lei ha perso il suo QB titolare, Graham Mertz, nel 31-33 della settimana scorsa in Missouri. I Seminoles hanno vinto 8 delle ultime 9 rivalità contro i Gators, e per questo scontro sono favoriti a -6.5.

South Carolina Gamecocks-Clemson Tigers

Entrambe le squadre si presentano in buona forma a questo appuntamento, dopo 3 vittorie consecutive. Clemson (7-4) è migliore (#24) ma non si può certo dire che sia stata un annata indimenticabile per i Tigers, e la squadra di coach Dabo Swinney dovrà fare attenzione alla trasferta conclusiva in South Carolina dove i Gamecocks hanno un record di 5-1 e lo scorso anno sono riusciti ad interrompere una striscia di 7 sconfitte consecutive contro Clemson, vincendo 31-30, grazie alle 360 yard lanciate da Spencer Rattler. South Carolina è però sfavorita a +7.5 in questo scontro che però ci attendiamo punto a punto e più chiuso di quanto dicano le linee di spread.

Georgia Tech Yellow Jackets-Georgia Bulldogs

La #1 del ranking, e bi-campione in carica, Georgia (11-0), ha vinto 28 partite consecutive e sembra infermabile. I rivali di Georgia Tech (6-5) sembrano avere poche chance, inoltre gli Yellow Jackets non battono i Bulldogs dal 2016, da quel momento sono arrivate 5 vittorie di Georgia, comprese le ultime 3 dominanti con punteggio totale di 134-21. Il copione dovrebbe ripetersi questo sabato, con la squadra di coach Kirby Smart che è favorita a -24.0 e che domina su entrambi i lati del campo, poco altro da aggiungere.

Kansas State Wildcats-Iowa State Cyclones

La #19 Kansas State (8-3, 6-2) ha faticato più del previsto la settimana scorsa in trasferta contro i Jayhawks, ma in casa mantiene un perfetto 7-0 mentre Iowa State (6-5, 5-3), col 16-26 della scorsa settimana in Texas, ha perso le chance di giocarsi il title game di conference, anche se i Cyclones si godono l’ottimo QB Rocco Becht che ha lanciato altre 323 yards con 2 touchdowns, arrivando a 2,444 yards stagionali e superando il record della scuola di Iowa State per yard lanciate da un QB freshman, un record che deteneva un certo Brook Purdy che oggi vediamo guidare i 49ers favoriti per il Super Bowl. I Wildcats sono comunque avanti in doppia cifra (-10.0) per questo scontro interno, forti anche del 7-3 negli ultimi precedenti contro Iowa State (6-3-1 ATS nelle scommesse).

NC State Wolfpack-North Carolina Tar Heels

Gran finale di ACC tra due programmi nella top #25 del ranking nazionale, entrambi con un record di 8-3 ma che stanno andando in direzioni nettamente opposte, tanto che una è rientrata da poco in top-25, l’altra sta finendo fuori. Il momento è decisamente migliore per NC State (8-3, 5-2 Atlantic Coast Conference) alla #22, che si presenta sulla scia di 4 vittorie consecutive mentre North Carolina (8-3, 4-3), scesa alla #25, dopo la vittoria con Miami (che manteneva i Tar Heels imbattuti con 8-0) ha perso 3 delle successive 5 partite crollando nel finale di una stagioen che prometteva grandi cose per UNC. Nella sconfitta della settimana scorsa contro Clemson il quarterback Drake Maye ha completato appena 16 lanci su 38 tentativi, la sua % più bassa mai registrata in carriera, ma per questo finale UNC potrà contare anche sul running back Omarion Hampton arrivato a 1,414 yards in stagione. NC State ha vinto le ultime 2 rivalità contro North Carolina, 34-20 in casa e 30-27 OT lo scorso anno in trasferta.

Pronostici College Football NCAAF Week 13: Quote Antepost

Sempre Georgia e Michigan come favorite per la vittoria finale del titolo nazionale, davanti a Ohio State che se dovesse battere i Wolverines però salirebbe molto, forse proprio al posto di Michigan. In seconda fascia troviamo poi Oregon ed Alabama mentre con Washington iniziano le squadre in doppia cifra di quota, anche se al momento i pool vedono Washington (assieme a Georgia, Michigan ed Ohio State) ai playoffs, e non Oregon ed Alabama.

Quella che cambia sempre è la lavagna per l’Heishman Trophy che per la prima volta vede Jayden Daniels come favorito che stacca nettamente4 Bo Nix, e purtroppo perde terreno il nostro Michael Penix Jr. Del resto Daniels guida l’attacco di LSU che è O/U 10-1 per colpa di una pessima difesa, ma anche grazie al miglior attacco della nazione per punti segnati e sui lanci, proprio grazie all’ottimo lavoro del QB Daniels.

Seguici anche su Telegram e sugli altri social

Per essere sempre aggiornato seguici anche sul canale TELEGRAM BETTING MANIAC gratuito. Se vuoi tutto entra nel VIP con una piccola spesa, o anche gratis con le nostre promozioni. Contattaci per tutte le informazioni. Siamo anche su YouTube con i nostri video e su Instagram e Twitter.

TELEGRAM BETTING MANIAC
INSTAGRAM BETTING MANIAC
SITO BETTING MANIAC
TWITTER BETITALIAWEB
YOUTUBE BETITALIAWEB

Comparatore Scommesse
Bonus Benvenuto: 5000€ Salva il Bottino + fino a 800€ Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 800€.

Bonus Benvenuto: 100% fino a €100


Apri un conto Betway e al primo deposito riceverai subito Bonus Scommesse del 100% fino ad un massimo di €100 (deposito minimo €10).

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

Bonus Benvenuto: deposita 100€ e gioca con 150€


NetBet ti dà il benvenuto con un bonus speciale, deposita 100€ e gioca con 150€.

Bonus Benvenuto: 15€ Gratis + 100% fino a €300


Il bonus benvenuto Snai è riservato ai nuovi iscritti. Per ottenere €15 bonus, aprire un conto gioco e inviare un documento di identità. Il Bonus Snai Gold è pari al 100% fino a €300.