Pronostici Golf PGA Championship 2024. Siamo arrivati alla settimana del secondo major stagionale per il Golf. Si gioca per la 4° volta nella storia al Valhalla Golf Club. Il neo papà, numero 1 al mondo, e campione al Masters, Scottie Scheffler, contro il campione in carica di questo major, Brooks Koepka e contro Rory McIlroy tornato al successo la settimana scorsa (e che ha vinto l’ultima volta su questo tracciato 10 anni fa), ma ci sono tutti i big del golf mondiale, e anche il nostro Chicco Molinari che torna qui dopo un decennio, per giocare la 106° edizione di questo major.

Pronostici Golf PGA Championship 2024: Field e statistiche

Il golf mondiale si appresta a vivere il secondo torneo Major dell’anno; dopo il Masters di Augusta vinto dal numero 1 al mondo Scottie Scheffler, si giocherà il PGA Championship 2024 al Valhalla Golf Club dove sono presenti i migliori giocatori al mondo, e come detto anche il nostro Chicco Molinari che torna dopo 10 anni, nell’edizione 2014 che lo vide chiudere al 58° posto finale.

Tornando ai big, ovviamente il già citato Scheffler (diventato papà da pochi giorni) è l’uomo da battere, ma attenzione a Rory McIlroy che ha vinto gli ultimi 2 tornei PGA disputati ed è stato impressionante domenica, nell’ultimo giro a Quail Hallow Club che gli ha regalato la vittoria del Wells Fargo Championship battendo Xander Schauffele su cui avevamo puntato e che aveva guidato i primi 3 round. Quello di Wells Fargo è stato un risultato che ha riacceso i riflettori sul nordirlandese tra i grandi favoriti, visto che Rory ha già vinto 2 volte questo torneo, compresa l’ultima edizione del 2014 giocata su questo tracciato, mentre Schauffele cercherà di vincere finalmente il suo primo major in carriera, e non è l’unico big presente e a caccia del primo grande colpo (Patrick Cantlay, Will Zalatoris, Tony Finau e Max Homa per fare qualche nome importante).

Chi ha vinto gli altri 3 major, ma non ha mai vinto questo PGA Championship, è Jordan Spieth che riproverà l’assalto al Grand Slam visto che questo è l’unico major che gli manca in carriera, anche se non sarà facile ed è tagliato fuori dai grandi favoriti secondo noi. Se si parla di major non si può non citare Brooks Koepka che di tornei importanti ne ha vinti tanti in carriera, compreso questo lo scorso anno, quindi Koepka si presenta a difendere il titolo, dopo essere diventato il primo giocatore tesserato al LIV a vincere un major. Dal LIV attenzione anche a Jon Rahm, ma lo spagnolo non si è ancora sbloccato nel nuovo circuito e non sembra più la macchina quasi perfetta delle passate stagioni.

Tra i giocatori d’esperienza che possono ambire alla vittoria c’è Justin Thomas, che non è più quello degli scorsi anni, ma in tornei del genere si accede quasi sempre, e per lui sarebbe il tris a questo major. Torna in azione anche il mitico Tiger Woods che ad Augusta è riuscito a prolungare la sua striscia record di tagli superati, e cercherà di fare bene anche qui, nonostante rimangano grossi dubbi sulla sua tenuta fisica. Tiger potrebbe partire forte al 1° Round per poi andare a calare, occhio live se lo seguite!

Per un mito sulla via del tramonto ecco un giovane in ascesa, Ludvig Aberg, che dopo l’ottima prima volta ad Augusta col Masters (2°), sarà al suo esordio anche nel PGA Championship e abbiamo visto che nonostante la poca esperienza e la giovane età, lo svedese ha già dimostrato di essere già pronto per contendere i titoli più importanti al mondo, ma sarà apposto fisicamente?

Vincitori ultime edizioni. 2023: Brooks Koepka (-9); 2022: Justin Thomas (-6); 2021: Phil Mickelson (-6); 2020: Collin Morikawa (-13); 2019: Brooks Koepka (-8); 2018: Brooks Koepka (-16); 2017: Justin Thomas (-8); 2016: Jimmy Walker (-14); 2015: Jason Day (-20); 2014: Rory McIlroy (-16); 2013: Jason Dufner (-10); 2012: Rory McIlroy (-13); 2011: Keegan Bradley (-8); 2010: Martin Kaymer (-11); 2009: Y.E. Yang (-8).

Pronostici Golf PGA Championship 2024

Pronostici Golf PGA Championship 2024

Pronostici Golf PGA Championship 2024: il tracciato ai raggi X

Il tracciato del Valhalla Golf Club ha ospitato questo major 3 volte in passato (1996, 200 e 2014) più la Ryder Cup del 2008, disegnato nel 1984 da Jack Nicklaus. Si tratta di un Par-71 molto lungo da 7.609 yards con Fairways in Zeon Zoysiagrass; Rough in Kentucky Bluegrass e Greens in T1 Bentgrass. Qui le statistiche più importanti per fare bene sono quelle di: Strokes gained tee-to-green, approach, putting e bogey avoidance.

Buca 1 (The Post, par 4, 484 yards)
Imperativo prendere il fairway, con il green protetto da due bunker. Serviranno approccio e putt per salvare il par, non così scontato.

Buca 2 (Winning Colors, par 4, 500 yards)
Oartenza del giro complicata che non dà respiro, ancora con un par 4 lungo con un punto di battuta per il tee shot molto stretto, oltre ad un bunker pericoloso sulla destra e a sinistra il Floyd’s Fork, corso d’acqua che costeggia tutta la buca. Tre ostacoli di sabbia anche nei pressi del green.

Buca 3 (Honest Abe, par 3, 208 yards)
Altra buca difficile per un trittico d’avvio davvero tosto. Entra in gioco anche qui il Floyd’s Fork che passa davanti al green. Sarà difficile soprattutto leggere il vento.

Buca 4 (Mine That Birdie, par 4, 372 yards)
Prima vera chance per il birdie, con due diversi modi per affrontare la quattro: quello rischioso, tirando il drive dal tee e volando il grande bunker più o meno a metà per trovarsi sotto al green, o quello più conservativo, ferro dal tee e secondo colpo pieno.

Buca 5 (The Sun Shines Bright, par 4, 463 yards)
Fairway circondato da un grande bunker sulla destra e tre piccolini sulla sinistra. Il green è uno dei più grandi del campo, con pendenze regolari e di forma triangolare.

Buca 6 (Long shot, par 4, 495 yards)
Una delle buche più difficili che richiede un accurato primo colpo e il fairway è tagliato a meta dal Floyd’s Fork. Anche dopo un buon primo colpo i giocatori saranno chiamati ad un approccio da oltre duecento yards con un green rialzato e protetto dietro da un ostacolo di sabbia.

Buca 7 (Genuine Risk, par 5, 597 yards)
Dal tee zona d’atterraggio molto stretta circondata dall’acqua, se però si è precisi non sarà difficile attaccare il green in due. Se si sceglie di essere conservativi prendendo la strada lunga, sulla destra, sarà una buca a tre colpi.

Buca 8 (Float Like A Butterfly, par 3, 190 yards)
Par 3 da ferro corto-medio, ma se non si prende il green saranno guai.

Buca 9 (Twin Spires, par 4, 415 yards)
Possibilità di birdie qui dove si va su un salita verso il green, dopo che la zona d’atterraggio del drive è abbastanza larga. La difficoltà maggiore è il green, uno dei più ondulati e di difficile lettura di tutto il percorso.

Buca 10 (Big Red, par 5, 590 yards)
Doppio dogleg, prima verso sinistra e poi verso destra. Solo i più grandi bombardieri potranno arrivare in due sul green, anche questo decisamente ondulato e in cui è fondamentale centrare il settore della bandiera. Attenzione all’ostacolo di sabbia poco prima del green.

Buca 11 (Holler, par 3, 211 yards)
Par tre lungo con il green che pende da destra verso sinistra.

Buca 12 (String Like A Bee, par 4, 494 yards)
Fairway diviso a metà da una sezione di folto rough. Secondo colpo che si gioca in salita verso un green sopraelevato, difeso sulla destra da uno dei bunker più profondi dell’intero percorso.

Buca 13 (The Limestone Hole, par 4, 351 yards)
Il più corto par 4 del percorso, ma non il più facile. Servono due colpi perfetti per provare a giocare per il birdie, con sei piccoli bunker sulla sinistra del fairway nella zona d’atterraggio. Il green è una vera e propria isola circondata dall’acqua che ricorda molto la 17 del TPC Sawgrass.

Buca 14 (On The Rocks, par 3, 254 yards)
Il più lungo par 3 del percorso. Anche qui occhio alla sabbia con quattro bunker a proteggere il green.

Buca 15 (Julep, par 4, 435 yards)
Area d’atterraggio del primo colpo con folto rough sulla sinistra e un grande bunker a destra. Il torrente e un piccolo bunker proteggono il green a destra, mentre a sinistra si trova un bunker ancora più grande.

Buca 16 (Homestretch, par 4, 508 yards)
Fairway molto largo e semplice, che quasi non presenta ostacoli di sabbia ma tutto cambia nei pressi del green dove sono presenti 2 bunker, inoltre il green è la vera difficoltà di questo lungo par 4, molto complesso e con tantissime mini pendenze da calcolare. Uscire con il par da questa buca è già soddisfacente.

Buca 17 (Straight Up, par 4, 472 yards)
C’è da superare la salita con il tee shot, e non sarà facile nemmeno prendere il green con il secondo colpo con due bunker sulla sinistra e circondato interamente da pendenza ad uscire.

Buca 18 (Photo Finish, par 5, 570 yards)
Gran finale col leggendario il par 5 della 18 del Valhalla Golf Club. La maggior parte dei giocatori che prende il fairway (attenzione all’acqua sulla sinistra) può raggiungere il green in due, protetto però da un bunker sulla sinistra e un altro più piccolo e profondo a destra. Infinito green quasi a ferro di cavallo che non perdonerà errori.

betting online
<

Bonus Benvenuto:5000€ Salva il Bottino + fino a 250€


Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 250€.

5.0

Bonus Benvenuto: €1.500 Senza Deposito + 100% fino €1.000 sul primo deposito


Apri un conto Betflag ricevi un bonus Senza Deposito fino a €1.500 + il 100% fino a €1.000 sul tuo primo deposito.

4.5

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

4.5

Programma completo e guida tv Golf PGA Championship

Il PGA Championship 2024 comincerà nella giornata di giovedì e terminerà domenica. I diritti televisivi per l’Italia appartengono a Sky Sport sia in tv che in streaming (con SkyGo e Now): tutto il torneo andrà in onda su Sky Sport Golf (206).

CALENDARIO PGA CHAMPIONSHIP 2024

Giovedì 16 maggio
Ore 14:00 circa Primo giro – Diretta tv su Sky Sport Golf (206)

Venerdì 17 maggio
Ore 14:00 circa Secondo giro – Diretta tv su Sky Sport Golf (206)

Sabato 18 maggio
Ore 14:00 circa Terzo giro – Diretta tv su Sky Sport Golf (206)

Domenica 19 maggio
Ore 14:00 circa Quarto giro – Diretta tv su Sky Sport Golf (206)

Pronostici Golf PGA Championship 2024: le nostre scommesse

Per questo evento abbiamo allargato un pò la selezione di giocate in Free Pick da darvi, ma come sempre tutti i contenuti completi, e le scommesse, sono in esclusiva nel VIP. Vediamo però una giocata per tipo (Favoriti, Valore, Quote alte, Testa a Testa, Piazzamenti) + una bonus pick di Morfeo che torna a giocare nel golf, come sempre quando si parla di major.

Iniziamo dal favorito, difficile non andare su Scottie Scheffler @5.00 che ha una quota bassa, ma la prendiamo come “puntata paracadute” come diciamo. Il numero 1 al mondo non sta solo vincendo (4 successi negli ultimi 5 tornei giocati e un runner up!) ma sarà spinto anche dalla felicità di essere da poco diventato padre. Per il resto non c’è tanto da aggiungere sulla competitività di Scheffler che potrà essere ancora un volta protagonista anche a Valhalla, dopo aver già portato a casa la Green Jacket di Augusta con la vittoria del Masters.

La quota di valore, grande valore, è su Brooks Koepka @15.00, campione in carica, tra i favoriti dalle quote, e anche per Guru e Morfeo che entrambi giocano su di lui per la vittoria finale, e hanno diversi motivi per farlo. Intanto l’esperienza e la competitività che riesce ad avere in tornei del genere, visto che su 13 titoli PGA ben 5 sono major (e 3 sono proprio il PGA Championship che ha vinto anche nel 2023). Il tracciato classico, con greens in Bentgrass, fa al caso suo, e parliamo del campione in carica di questo torneo (anche se giocato su un altro percorso). Dal 2018 Koepka ha tenuto una media impressionante di 70.3 colpi ai major. In 2 tornei al LIV ha chiuso 9° ad Adelaide e ha vinto a Singapore. Si presenta inoltre con ottimi numeri nelle statistiche di Driving Accuracy, Greens in Regulation e Ball Striking. La potenza dal tee è un altro aspetto importante, che di certo non manca al 34enne della Florida che cercherà di aumentare ancora la propria dinastia ai major.

Quota alta, ovvero longshot, su Bryson DeChambeau @26.00, altra pick che piace sia a Guru che a Morfeo. Il campione dello US Open 2020 (anno in cui fece 4° anche al PGA Championship) in questa stagione è un altro dei big passati al LIV da dove ha portato a casa 4 top-10. DeChambeau è un altro giocatore da major, che si accende in questi importanti tornei, come abbiamo visto anche a questo stesso PGA Championship del 2023 dove fu tra i contender e chiuse al 4° posto ad Oak Hill. Al Masters di questo 2024 ha chiuso con un altro 6° posto. La potenza del colpo non gli manca e negli ultimi 4 tornei giocati è stato tra i migliori nelle statistiche di Driving Distance, ma si è distinto anche in Ball Striking per un giocatore che ha vinto 10 tornei PGA/LIV in carriera, e 9 di questi sono arrivati su green con superfici in Bentgrass o Bentgrass Poa Annua mix. Ben 5 vittorie da professionista di DeChambeau sono arrivate in queste zone di Kentucky e dintorni.

Pick bonus di Morfeo, un altra quota alta, questa volta su Will Zalatoris @67.00 (per chi vuole rischiare meno ci sarebbe l’alternativa di un piazzamento in top-20 @3 volte la posta). La quota è davvero enorme per un giocatore che è 2° nel field (dietro al solo Scheffler) in Total Strokes Gained nei tornei major delle ultime 3 stagioni, con 2.64, contro il 2.70 di Scheffler, e meglio anche di McIlroy al 3° posto in questa classifica (2.15). In 11 major giocati Zalatoris ha portato a casa 3 top-10, e uno di questi è stato l’ottimo T9 al recente Masters. Zalatoris ha ottime caratteristiche per fare bene a Valhalla con Total Driving ed Approach.

La giocata speciale va sul Testa a Testa, ovvero il TaT 72 Buche Sepp Straka v Russell Henley: STRAKA @1.83. Russell Henley è un giocatore che non ci dispiace, ma su questo tracciato vediamo molto meglio Straka come tipologia di giocatore. Di recente lo abbiamo visto molto bene all’inizio del RBC Heritage dove è stato tra i primi nel round iniziali, ma è crollato nelle ultime 9 buche, chiudendo comunque al 8° posto a Quail Hollow dove è stato tra i migliori nelle statistiche di Approach, Tee to Green e Putting (molto bene anche in Off the Tee negli ultimi 2 mesi). L’austriaco, di base in Alabama, si è sempre messo in mostra ai major, ad iniziare da quello dello scorso anno del PGA Championship ad Oak Hill dove ha chiuso 7°, e non dimentichiamo anche il T2 all’Open Championship e sul T16 al Masters. Lo scorso anno Straka a livello PGA ha vinto il John Deere Classic e ha chiuso 2° al TPC Southwind. Negli ultimi 6 tornei giocati Straka ha chiuso 2 top-10 e 5 top-20. Con questi numeri, su questo tracciato, e con questi precedenti, vediamo meglio Straka, e se volete esagerare potete mettere un caffè sulla vittoria finale @67 volte la posta, anche se la nostra giocata principale su Sepp è il tat con Henley.

Chiudiamo con un piazzamento, tipologia di scommesse che in occasione del major trovate su SNAI, e qui non possiamo non puntare qualcosa su Rory McIlroy TOP 10 @1.90. Anche qui non dobbiamo dire troppo su un giocatore stra-conosciuto che è anche l’ultimo ad aver vinto il PGA Championship qui a Valhalla dove in qualche modo cercherà anche lui di difendere il titolo. Il nordirlandese come detot si presenta alla grande dopo la vittoria della settimana scorsa dove è stato impressionante alla domenica, beffandoci. Speriamo che ci faccia recuperare questa settimana col piazzamento tra i primi 10 che è ovviamente alla portata di un giocatore che è tra i favoriti assoluti anche per la vittoria finale, dietro al solo Scheffler.

Seguici anche su Telegram e sugli altri social

Per essere sempre aggiornato seguici anche sul canale TELEGRAM BETTING MANIAC gratuito. Se vuoi tutto entra nel VIP con una piccola spesa, o anche gratis con le nostre promozioni. Contattaci per tutte le informazioni. Siamo anche su YouTube con i nostri video e su Instagram e Twitter.

TELEGRAM BETTING MANIAC
INSTAGRAM BETTING MANIAC
SITO BETTING MANIAC
TWITTER BETITALIAWEB
YOUTUBE BETITALIAWEB

Bet Italia Web è su Google News con le sue notizie e articoli
Comparatore Scommesse

Bonus Benvenuto:5000€ Salva il Bottino + fino a 250€


Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 250€.

Bonus Benvenuto: €1.500 Senza Deposito + 100% fino €1.000 sul primo deposito

Apri un conto Betflag ricevi un bonus Senza Deposito fino a €1.500 + il 100% fino a €1.000 sul tuo primo deposito.

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

Bonus Benvenuto: fino a €300 Effettua il tuo primo deposito di almeno 5 € utilizzando il codice promozionale W300. Piazza una o più scommesse multiple con almeno tre selezioni. Riceverai un Cashback settimanale fino a 50 € fino a 300 euro oppure effettua un primo deposito di almeno 10 € utilizzando il codice promozionale SPORT2024. Ricevi subito un Bonus pari al 50% del tuo deposito, che potrai utilizzare per qualsiasi scommessa Live sul tuo sport preferito.

Bonus Benvenuto: €250 senza deposito

Apri un conto Vincitu e riceverai un ricco bonus di €250 senza deposito, da spendere nelle scommesse sportive.