Pronostici Golf Rocket Mortage Classic 2024 del PGA Tour a Detroit, ma questa è anche la settimana del Open d’Italia del DP World Tour, torneo giunto all’81° edizione, che dopo Roma si giocherà a Cervia.

Risultati Golf: Guido vincente in Olanda e cassa quota @36!

Il KLM Open si conferma uno dei tornei di Golf che amiamo di più nelle scommesse visto che nel weekend è arrivato un altro grande colpo. Non sarà la quota @126 di Wu nel 2016, ma esultiamo doppio con la vittoria di un italiano in Olanda, Guido Migliozzi, che vale anche una quota @36 per noi e pure la quota @3 come miglior italiano.

Al PGA Tour abbiamo sfiorato un incredibile doppietta con Tom Kim @41 che però si è arreso ai playoffs finali contro il solito Scheffler (alla 6° vittoria stagionale!).

La settimana scorsa si è giocato anche il LIV Nashville, qui non abbiamo preso il vincente, ma abbiamo recuperato con la giocata in testa a testa di Sergio Garcia meglio di Dean Burmester.

Pronostici Golf Rocket Mortage Classic 2024

Pronostici Golf Rocket Mortage Classic 2024

Pronostici Golf Rocket Mortage Classic 2024: Field, tracciato, statistiche

Come detto la settimana scorsa il numero 1 al mondo, Scottie Scheffler, ci ha scippato l’ennesima quotona nelle scommesse sul Golf al PGA Tour, battendo Kim nei playoffs e vincendo per la 6° volta in stagione! Scheffler ha vinto 5 dei 6 signature events quest’anno, l’unico che non ha vinto è perchè non lo ha giocato ed è andato a McIlroy (Wells Fargo). Numeri impressionanti per l’americano che non sarà presente al Rocket Mortage Classic 2024 in un Field a dire il vero un pò inferiore rispetto al solito per questa 6° edizioni, col campione in carica Rickie Fowler, seguito da Tom Kim, Cameron Young, Will Zalatoris, Akshay Bhatia, Min Woo Lee e Robert MacIntyre.

Vincitori ultime edizioni. 2023: Rickie Fowler (-24); 2022: Tony Finau (-26); 2021: Cam Davis (-18); 2020: Bryson DeChambeau (-23); 2019: Nate Lashley (-25).

Il tracciato del Detroit Golf Club è stato disegnato nel 1916 da Donald Ross, un par-72 da 7.370 yards con Fairways in Bentgrass con Poa Annua; Rough in Bluegrass mix e Greens in Poa Annua con Bentgrass. Qui le statistiche più importanti sono quelle di: Approach, Tee to Green, Putting, Around the Green ed Off the Tee, in ordine d’importanza.

Pronostici Golf Rocket Mortage Classic 2024: free pick PGA Tour

Come sempre vi diamo una piccola selezione degli studi e delle giocate che trovate complete (e con stake) sul nostro CANALE TELEGRAM VIP di BETTING MANIAC (trovate tutti i link e i riferimenti in fondo a questo articolo).

Tra i favoriti torniamo su Tom Kim @13.00 dopo aver sfiorato la cassa quota @41 la scorsa settimana. Questa volta Scheffler per fortuna non ci sarà, spazio per tutti gli altri, ad iniziare dal sudcoreano che sta giocando il suo miglior golf e che prima della sconfitta ai playoffs contro il numero 1 al mondo, si era messo in evidenza anche con un ottimo T4 in Canada ad inizio mese.

Quota alta su Davis Thompson @36.00 che ha molto valore visto che anche lui si presenta in forma e in un torneo come quello di Detroit, con un Field più leggero, potrebbe essere un vero contender. Thompson ha portato a casa 3 top-20 negli ultimi 5 tornei giocati, con tanto di T9 al major dello US Open. Lo scorso anno ha chiuso con un positivo T24 qui a Detroit dove è andato a migliorare turno dopo turno.

betting online

Bonus Benvenuto:5.000€ Salva il Bottino + fino a 250€


Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5.000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 250€

5.0

Bonus Benvenuto: Fino a 150€ Senza Deposito + 100% fino €1.000 sul primo deposito


Apri un conto Betflag ricevi un bonus Senza Deposito fino a €150 + il 100% fino a €1.000 sul tuo primo deposito.

4.5

Bonus Benvenuto: 100% fino a €100


Apri un conto Betway e al primo deposito riceverai subito Bonus Scommesse del 100% fino ad un massimo di €100 (deposito minimo €10).

4.3

Le nostre scommesse sull’Italian Open 2024

Dopo tre edizioni consegutive al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia Montecelio, a est di Roma quest’anno l’81° Open d’Italia si giocherà in Romagna, a Cervia.

Field di grande livello e oltre ai 20 azzurri di cui parleremo dopo, ci saranno anche big mondiali come l’inglese Danny Willett, vincitore del Masters 2016 (e secondo all’Open d’Italia dello stesso anno dietro a Francesco Molinari), l’americano Patrick Reed (favorito dalle quote per la vittoria finale e che raramente gioca al DP) e anche quattro giocatori attualmente in top ten della Race to Dubai, Migliozzi a parte (è ottavo): il giapponese Rikuya Hoshino, lo svedese Jesper Svensson, l’inglese Laurie Canter e lo spagnolo Nacho Elvira. Presenti altri regular del DP come Tom McKibbin, Bernd Wieseberger, Jordan Smith, Matthew Jordan, Richard Mansell, Ewan Ferguson, Adrian Otaegui e Johannes Veerman. Non ci sarà invece in difesa del titolo il polacco Adrian Meronk, vincitore a Roma nel 2023.

Vincitori ultime edizioni. 2023: Adrian Meronk, 22/1; 2022: Robert MacIntyre, 50/1; 2021: Nicolai Hojgaard, N/A*; 2020: Ross McGowan, 750/1; 2019: Bernd Wiesberger, 35/1; 2018: Thorbjorn Olesen, 80/1; 2017, Tyrrell Hatton: 18/1; 2016: Francesco Molinari, 25/1; 2015: Rikard Karlberg, 70/1; 2014: Hennie Otto, 80/1; 2013: Julien Quesne, 80/1; 2012: Gonzalo Fdez-Castano, 40/1; 2011: Robert Rock, 66/1; 2010: Fredrik Andersson Hed, 66/1.

Parleremo nel dettaglio, vedendo buca per buca, del tracciato, l’Adriatic Golf Club Cervia su cui non abbiamo però dati storici per segnalarvi le migliori statistiche.

Ora veniamo alla nostra selezione, doppia come la scorsa settimana visto che ci ha portato bene, anche questa volta prendiamo un italiano, che nel torneo di casa potrà fare bene, ovvero la vittoria di Matteo Manassero @34.00 che proponiamo anche come Miglior Italiano @4.50. Su un tracciato corto Manassero potrà fare la differenza visto che in Olanda è stato il 2° migliore del Field nelle statistiche di Tee to Green, ma anche 6° in Off the Tee, 12° Approach e 6° in Around the Green (3° anche nelle statistiche di GIR). Manassero in passato ha vinto in tornei importanti, come a Wentworth ed è tornato al successo interrompendo una lunga astinenza in Sudafrica al Jonsson Workwear Open e da allora ha riportato altri ottimi risultati come il 5° posto all’Indian Open, 23° al China Open (torneo influenzato dalle condizioni meteorologiche), e 13° al Soudal Open, senza dimenticare il 7° posto della scorsa settimana in Olanda che ha confermato l’ottimo momento dell’azzurro, tanto da qualificarsi anche per gli US Open a Walton Heath, ed è stato leader del primo turno in due delle sue ultime sei. Lo scorso anno in questo periodo (tra maggio e luglio) ha vinto anche Copenhagen Challenge ed Italian Challenge, chiudendo 2° anche all’Open a Roma. Nel 2020 ha vinto in Italia all’Alps Tour.

Gli azzurri in gioco a Cervia

Saranno ben 20 gli azzurri in gara, con Guido Migliozzi che arriva dal successo del KLM Open che gli ha permesso di riprendersi quel numero 1 d’Italia che Matteo Manassero gli aveva tolto al Jonsson Workwear Open. I due azzurri sono osservati speciali anche perché per loro c’è la strada che porta direttamente al Le Golf National, il percorso delle Olimpiadi.

Dal KLM Open sono usciti molto bene anche Andrea Pavan, con un bellissimo quarto posto che ne rilancia molte ambizioni, e Filippo Celli, decimo. In quell’occasione erano andati abbastanza bene anche Edoardo Molinari, Francesco Laporta e Lorenzo Scalise che cercano tutti conferme in Romagna. Voglia di riscatto, invece, per Renato Paratore, che si era dovuto fermare dopo il primo giro e torna al DP World Tour anche Lorenzo Gagli per il torneo di casa.

In seconda fascia Aron Zemmer, Stefano Mazzoli e Gregorio De Leo, solitamente protagonisti al Challenge Tour, il circuito minore, e ci sono anche Jacopo Vecchi Fossa e Pietro Bovari, che nel 2023 ha sfiorato l’ingresso sul DP World Tour a nemmeno 23 anni, oltre a Luca Cianchetti, che gioca quasi in casa essendo tesserato per il Modena Golf & Country Club.

Andiamo avanti con Emanuele Canonica, elemento storico del golf azzurro nell’epoca di Costantino Rocca, Flavio Michetti, tra i giovani più interessanti del panorama attuale, e Tommaso Perrino, che per la terza volta si presenta all’Open d’Italia con le credenziali di rappresentanza del golf paralimpico (dove è stabilmente nei migliori 10 del mondo).

Attenzione ai giovani, con Giovanni Binaghi che quest’anno ha vinto l’importante Junior Invitational negli USA, e Riccardo Fantinelli, che sempre negli States, a Princeton, si è fatto valere nell’annata 2022-2023. Francesco Molinari è l’unico big azzurro assente perché gioca il Rocket Mortgage Classic sul PGA Tour.

Pronostici Golf Rocket Mortage Classic 2024

Pronostici Golf Rocket Mortage Classic 2024

Il tracciato dell’Atlantic Golf Club Cervia

L’Adriatic Golf Club Cervia ospiterà l’81° Open d’Italia, dopo 3 edizioni consecutive giocate a Roma. Ecco il tracciato ai raggi x, buca per buca:

Buca 1 (Par 4, 425 metri): si inizia con un lungo par par che tende leggermente verso destra. Fairway stretto con due bunker sulla destra ad aspettare il tee shot, mentre il green è protetto da altri due ostacoli di sabbia sulla sinistra.

Buca 2 (Par 4, 389 metri): prima occasione da birdie per un par 4 di lunghezza media in cui bisogna fare attenzione al primo colpo.

Buca 3 (Par 4, 361 metri): buca corta ma che nasconde parecchie insidie. Bisogna fare estrema attenzione a non sbagliare a destra, con l’acqua e due bunker a fare paura. Green difeso da tre ostacoli di sabbia

Buca 4 (Par 4, 420 metri): altro lungo par 4 che costeggia l’acqua. Sulla destra infatti corre uno dei tanti laghetti mentre sulla sinistra tre bunker aspettano i tee shot. A destra del green c’è acqua, a sinistra sabbia: precisione fondamentale.

Buca 5 (Par 4, 320 metri): i giocatori più potenti dal tee non potranno prendere il drive perché l’acqua davanti fa paura.

Buca 6 (Par 3, 122 metri): la buca più corta del percorso. Green ad ‘L’ circondato d’acqua, con un bunker insidioso nello spazio tra il lato corto e il lato lungo.

Buca 7 (Par 5, 506 metri): fairway tagliato in due per questo primo par 5 del percorso. Non si potrà tirare a tutta, e la strategia sarà fondamentale. Provare ad andare in green in due potrebbe essere estremamente rischioso, visto la tanta acqua.

Buca 8 (Par 3, 155 metri): ancora acqua con tutti i colpi sbagliati a destra che sono destinati ad andare in penalità, green lungo e generoso che comunque non dovrebbe creare troppi problemi.

Buca 9 (Par 4, 425 metri): i bombardieri potranno divertirsi, visto che il fairway è ampio e l’ostacolo d’acqua entra in gioco solo nei pressi del green. Non ci sono bunker lungo questa buca.

Buca 10 (Par 4, 388 metri): altra buca che permette di tirare a tutta il primo colpo, con fairway largo e assenza di ostacoli di sabbia all’atterraggio. Bunker che si ripresentano nei pressi del green, il più grande di tutto il tracciato.

Buca 11 (Par 4, 425 metri): si restringe il fairway ma anche in questo caso più metri si fanno dal tee meglio è. Secondo colpo molto insidioso, con un enorme e profondo bunker alla sinistra del green da cui sarebbe difficile uscire con il par.

Buca 12 (Par 5, 566 metri): sparisce l’acqua in queste seconde nove. Per i più lunghi non è impossibile provare a raggiungere il green in due, anche se i tre bunker sono un rischio, ma c’è alta possibilità di birdie qui.

Buca 13 (Par 4, 344 metri): Fairway largo ma con bunker sia a destra che a sinistra; ostacolo di sabbia anche prima del green, per una buca comunque non troppo complicata.

Buca 14 (Par 3, 154 metri): par tre dritto con due bunker a proteggere l’ingresso del green. Molto stretta la visuale dal tee, servirà massima precisione per prendere un green non molto grande.

Buca 15 (Par 5, 486 metri): par cinque raggiungibile in due colpi, la buca dove potremmo vedere più birdie e diversi eagle. Tee shot molto semplice con la zona d’atterraggio del fairway ampia, la cosa più difficile è il green: strettissimo, e con un profondo bunker all’inizio.

Buca 16 (Par 4, 329 metri): importantissima la scelta della mazza e la strategia da attuare in questa buca da interpretare con un approccio conservativo con il ferro e un secondo colpo pieno, i più coraggiosi potrebbero provare a tagliare l’angolo, attenzione però al fuori limite e al fitto bosco sulla sinistra.

Buca 17 (Par 3, 188 metri): il par 3 più lungo del percorso. Green molto ampio a forma di 8, con la parte centrale, in cui è posizionato un bunker, molto stretta con a destra e sinistra due zone dove ci si può divertire a posizionare le bandiere.

Buca 18 (Par 4, 354 metri): ultima buca in cui si può fare birdie. Il fairway si allarga man mano che ci si avvicina al green, molto ampio e generoso. Unico ostacolo un bunker posizionato sulla sinistra della zona della bandiera.

Seguici anche su Telegram e sugli altri social

Per essere sempre aggiornato seguici anche sul canale TELEGRAM BETTING MANIAC gratuito. Se vuoi tutto entra nel VIP con una piccola spesa, o anche gratis con le nostre promozioni. Contattaci per tutte le informazioni. Siamo anche su YouTube con i nostri video e su Instagram e Twitter.

TELEGRAM BETTING MANIAC
INSTAGRAM BETTING MANIAC
TWITTER BETITALIAWEB
YOUTUBE BETITALIAWEB

Bet Italia Web è su Google News con le sue notizie e articoli
Comparatore Scommesse

Bonus Benvenuto:5.000€ Salva il Bottino + fino a 250€


Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5.000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 250€

Bonus Benvenuto: Fino a 150€ Senza Deposito + 100% fino €1.000 sul primo deposito

Apri un conto Betflag ricevi un bonus Senza Deposito fino a €150 + il 100% fino a €1.000 sul tuo primo deposito.

Bonus Benvenuto: 100% fino a €100


Apri un conto Betway e al primo deposito riceverai subito Bonus Scommesse del 100% fino ad un massimo di €100 (deposito minimo €10).

Per i nuovi clienti fino a 1500 € di Bonus


Il bonus benvenuto di Goldbet offre il 100% fino a 500€ + se ti registrerai tramite SPID, un Bonus senza deposito di 1.000€ in Play Bonus Slot.

Bonus Benvenuto: deposita 100€ e gioca con 150€


NetBet ti dà il benvenuto con un bonus speciale, deposita 100€ e gioca con 150€.