Pronostici NBA 22 febbraio 2024. Dopo il Weekend dell’All Star Game e qualche giornata di riposo, giovedì notte si torna in campo per iniziare la seconda parte di stagione della grande pallacanestro americana, con 12 partite che siamo andati ad analizzare, in particolare i big match a Ovest: Mavericks-Suns, Thunder-Clippers e Warriors-Lakers, ma a Est c’è anche 76ers-Knicks e Cavaliers-Magic.

Pronostici Thunder-Clippers e partite NBA 22 febbraio: Big Match ad OKC

Tante sfide interessanti questa notte, torna il grande basket NBA dopo la sosta per l’All Star Game e dopo aver fatto il punto della situazione col mid-season report (leggi qui), torniamo con le analisi di tutte le partite in programma e i consigli per le prop bet (prestazioni giocatori).

Tra le tante partite da non perdere, come big match abbiamo scelto la sfida del Paycom Center tra 2° e 3° a Ovest. I Thunder sono 5-2 nelle ultime partite, ma anche i Clippers, dopo un avvio deludente, hanno cambiato passo e hanno vinto 19 delle ultime 24 partite. 1 vittoria a testa (sempre per la squadra di casa) nei primi 2 scontri stagionali, con doppio Over.

Tra i giocatori di riferimento, ovviamente per i Thunder spicca Shai Gilgeous-Alexander che con 31.1 punti a sera è l’unico che sta tenendo viva la lavagna delle scommesse antepost sul MVP contro Jokic (ne abbiamo parlato anche ieri), ma vanno considerate anche le crescite di Chet Holmgren (16.7 punti, 7.6 rimbalzi e 2.6 stoppate) e Jalen Williams (19.2 punti). Dall’altra parte ci sono i big three: Kawhi Leonard (24.1 punti), Paul George (22.5 punti) e James Harden (8,4 assist e carrer high col 42.1% da tre).

Occhio all’ex Russell Westbrook Over 3.5 Assist @1.86 che ha giocato 11 anni ad OKC. I Thunder sono 19° come assist concessi e Westbrook ha superato la linea in entrambi i precedenti stagionali contro OKC (4+4). Nell’ultima partita contro i Warriors ha servito 6 assist, ha una media stagionale di 4.6 e oggi ha una stima di 4.4, tutti indicatori per Over.

Pronostici NBA 22 febbraio 2024: le altre sfide

Cleveland Cavaliers-Orlando Magic

Cavaliers squadra più calda all’arrivo al All Star Game con 18 vittorie su 20 partite. Donovan Mitchell guida con 28.4 punti e 6.3 assist di media. I Magic rispondono con 7 vittorie nelle ultime 10 e Paolo Banchero viaggia con 23.0 punti, 6.9 rimbalzi e anche 5.3 assist di media. Questa è la 4° sfida stagionale tra queste due squadre, comanda 2-1 Cleveland (anche 2-1 ATS con O/U 2-1).

Wendell Carter Jr Over 1.5 Assist @2.30 non supera questa linea da 4 partite (sempre 1 singolo assist), ma nell’area di Cleveland, con Allen e Mobley, potrebbe trovarsi a servire i compagni, e non gli mancherebbero gli alleggerimenti su giocatori come Banchero o Wagner. Giocata difficile, ma ha valore sulla quota @2.30 visto che ha una stima di 1.7 assist; da provare, ma con le pinze.

betting online
<

Bonus Benvenuto:5000€ Salva il Bottino + fino a 250€


Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 250€.

5.0

Bonus Benvenuto: 100% fino a €100


Apri un conto Betway e al primo deposito riceverai subito Bonus Scommesse del 100% fino ad un massimo di €100 (deposito minimo €10).

4.3

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

4.5

Indiana Pacers-Detroit Pistons

Dopo l’All Star Game giocato proprio nell’Indiana, i Pacers tornano in campo da 6° a Est, con un Tyrese Haliburton da 21.8 punti e 11.7 assist di media (miglior dato NBA). Oggi nell’Indiana arrivano i Pistons, peggior record NBA (8-46). Cade Cunningham sta giocando molto limitato dagli infortuni, nonostante una media di 21.9 punti e 7.5 assist che sono in entrambi i casi carrer high.

Riparliamo di Cade Cunningham Over 3.5 Rimbalzi @1.76. Nelle ultime 12 partite ha preso 5.2 rimbalzi difensivi di media e nelle ultime 5 partite Detroit ha avuto anche la 3° miglior efficenza a rimbalzo offensivo. Cunningham ha una stima di 4.5 rimbalzi oggi contro Indiana (29° nei rimbalzi difensivi).

Philadelphia 76ers-NY Knicks

76ers ancora senza la stella Joel Embiid (ma l’infermeria è piena anche con De’Anthony Melton, Robert Covington, Nicolas Batum e Tobias Harris). Anche i Knicks però hanno avuto dei problemi in infermeria con Julius Randle, OG Anunoby, Mitchell Robinson, Isaiah Hartenstein, Donte DiVincenzo e Bojan Bogdanovic. Sempre più centrale il ruolo di Jalen Brunson (27.6 punti col 48.3% dal campo e 41.1% da tre, ma anche 6.5 assist e 3.8 rimbalzi) per i Knicks, come per Tyrese Maxey per i Sixers. I Knicks sono già passati 128-92 a inizio gennaio a Wells Fargo Center.

Le assenze di NYK hanno reso ancora più centrale il ruolo di Donte Di Vincenzo Over 18.5 Punti @1.81 che oggi ha una stima di 20.5 punti. Nelle ultime 5 partite si è preso 20.4 tiri a sera (quasi il doppio rispetto alla media generale), con tante triple. I 76ers nelle ultime 24 partite sono stati la 25° difesa come punti concessi alle SG avversarie (18.4). Di Vincenzo è O/U 7-1 nelle ultime 8 partite.

Toronto Raptors-Brooklyn Nets

Kevin Ollie debutta da interim coach con i Nets che hanno esonerato Jacque Vaughn dopo 5 sconfitte nelle ultime 6, compreso l’umiliante 86-136 a Boston. Anche i Raptors non se la passano bene con le ultime 3 sconfitte che li portano 3-11 in 14 partite. L’unica nota positiva dei canadesi è Scottie Barnes che sta giocando il suo miglior basket in carriera con 20.1 punti, 8.1 rimbalzi e 6.0 assist a sera. I Nets hanno vinto gli ultimi 5 precedenti contro i Raptors, compreso il 115-103 di questa stagione, lo scorso novembre in casa.

I Nets hanno segnato 104.2 punti di media nelle ultime 5 partite, secondo peggior dato NBA, e hanno il 6° pace factor più basso in stagione, dati che non aiuteranno a segnare quindi attenzione a Mikal Bridges Under 23.5 Punti @1.87, linea alta su una proiezione di 20.8 contro Toronto che ha già sfidato in stagione, fermandosi a 22 punti.

Dallas Mavericks-Phoenix Suns

Altro partitone a Ovest con i Mavericks in rilancio con 6 vittorie di fila, una difesa finalmente ritrovata e gli ottimi innesti di Daniel Gafford (15.0 punti e 12 rimbalzi di media in 3 partite) e P.J. Washington, ad aumentare il peso della Second unit che appoggia Luka Doncic (miglior marcatore NBA con 34.2 punti a sera) e Kyrie Irving (25.2). Si rinnova la rivalità tra Doncic e Devin Booker che viaggia con 27.5 punti di media con i Suns che si affidano anche ai 28.2 punti a sera di Kevin Durant e ai 18.2 di Bradley Beal. 1 vittoria a testa (sempre per la squadra in trasferta) nei primi 2 scontri stagionali, chiusi entrambi con Under.

Luka Doncic Over 30.5 Punti @1.72, abbiamo già detto che con 34.2 punti a sera è il miglior marcatore NBA, e si accende quando sfida Phoenix a cui ha segnato 34 punti nello scontro di gennaio, e addirittura 50 a Natale! Oggi ha una stima di 32.5 punti per un giocatore che ne ha segnati 36.4 di media nelle ultime 10, una striscia iniziata con i 73 ad Atlanta!

Chicago Bulls-Boston Celtics

I Celtics comandano la Eastern Conference e sono arrivati alla pausa sulla scia di 6 vittorie consecutive (ma con 2-3-1 ATS nelle scommesse) con 3 giocatori a guidare: Jayson Tatum (27.1 punti), Jaylen Brown (22.0) e Kristaps Porzingis (20.2). DeMar DeRozan (22.7 punti) guida invece i Bulls al momento al 9° posto e in corsa almeno per il play-in. A fine novembre i Celtics dominarono 124-97 al TD Garden contro i Bulls che però sono avanti nelle scommesse per 8-2 ATS negli ultimi 10 precedenti contro Boston.

Derrick White Over 4.5 Assist @2.23 sta segnando 4.7 assist di media e oggi ha una stima di 4.9 contro la difesa di Chicago che è solo 24° come assist concessi (27.9 a partita). White ha servito 5+ assist in 5 delle ultime 8 partite e ha chiuso con 7 assist nel precedente contro i Bulls. Quota davvero troppo alta per essere ignorata.

New Orleans Pelicans-Houston Rockets

Rockets in calo con 6 sconfitte nelle ultime 8 mentre i Pelicans sono 6-1 nelle ultime 7. Coach Ime Udoka recupera Fred VanVleet (16.5 punti di media) e Cam Whitmore (11.9) ma per Houston rimane indisponibile Tari Eason. New Orleans ha in dubbio Brandon Ingram e dopo aver perso i primi 2 scontri stagionali contro i Rockets, hanno trionfato 110-99 il 31 gennaio a Houston, senza Zion Williamson ma con 25 punti e 14 rimbalzi di Jonas Valanciunas mentre ai Rockets non bastarono i 31 punti di Jalen Green.

Fred Van Vleet Over 13.5 Punti @1.86, giocatore da 16.5 punti di media stagionale. Nelle ultime 10 partite Houston ha avuto il 10° pace factor più alto e in casa i Pelicans sono 29° come tiri da tre concessi alle PG avversarie. Questo potrebbe essere fatale contro Van Vleet, che rientra e che è uno dei giocatori più utilizzati (36.8 minuti). 2 Over su 3 precedenti stagionali per Van Vleet contro New Orleans (20-10-16, media di 15.3).

Denver Nuggets-Washington Wizards

La sosta ha fatto bene ai Nuggets che arrivavano da 3 sconfitte di fila. Oggi dovrebbero recuperare anche Kentavious Caldwell-Pope e Jamal Murray a dar manforte a Nikola Jokic, favorito per il suo 3° titolo di MVP. I Wizards arrivano da 8 sconfitte consecutive e hanno sempre perso negli ultimi 5 precedenti contro i Nuggets, compreso il 104-113 del 21 gennaio in casa, che è stata però anche l’unica in cui Washington ha coperto l’handicap contro Denver (1-4 ATS).

Jamal Murray Over 3.5 Rimbalzi @1.68. Nuggets 4° miglior squadra a rimbalzo offensivo, Murray nelle ultime 5 ne ha portati giù 1.4 di media (esattamente il doppio rispetto alla media stagionale). Washington ha il pace factor più alto, e questo aiuta tiri e possibilità di rimbalzo, anche per Murray che oggi ha una proiezione di 4.5 rimbalzi. Nelle ultime 10 partite ne ha portati giù 4.2 totali a sera e Washington è 30° in rimbalzi offensivi concessi e 27° in rimbalzi difensivi. Nel precedente del mese scorso 5 rimbalzi per Murray contro i Wizards.

Utah Jazz-Charlotte Hornets

I Jazz sono tornati a calare con 4 sconfitte di fila e 3-7 nelle ultime 10 (anche 3-7 ATS nelle scommesse). Momento positivo per gli Hornets che sono riusciti a mettere insieme 3 vittorie di fila (a seguito di 10 sconfitte). Il 27 gennaio i Jazz hanno battuto 134-122 gli Hornets, con 33 punti di Lauri Markkanen, mentre per Charlotte non bastarono 43 punti di uno scatenato P.J. Washington, che però come abbiamo già visto, ha lasciato gli Hornets per i Mavs.

Walker Kessler Over 18.5 Punti+Rimbalzi+Assist @1.80. Prima dei 12 PRA dell’ultima partita, Kessler aveva segnato 4 Over in 5 partite, aumentando molto il proprio utilizzo nella rotazione dei Jazz, e oggi ha una stima di 21.3 PRA. Il minutaggio di Kessler è salito parecchio (sempre sopra i 20 minuti in campo nelle ultime 6 prestazioni). La difesa di Charlotte è 24° come punti concessi, 28° in rimbalzi, 28° in assist e 28° anche in FG%.

Golden State Warriors-LA Lakers

Due top team che quest’anno rischiano di non fare entrambe i playoffs. Al momento i Lakers sono 9°, i Warriors 10°. Entrambe sono però arrivate bene alla pausa ASG, i Warriors con 8-2 nelle ultime 10, i Lakers con 3 vittorie di fila (6-1 nelle ultime 7). I gialloviola però oggi saranno senza LeBron James, che segnò 36 punti con 20 rimbalzi e 12 assist nello spettacolare precedente stagionale del 27 gennaio, vinto dai Lakers 145-144 OT a Golden State con una sfida nella sfida con Steph Curry che chiuse con 46 punti (17/35 al tiro con 9/21 da tre).

La nostra idea era giocare Over 24,5 Punti di Anthony Davis ma la conferma dell’assenza di LeBron ha fatto decollare a 28.5 la linea che ora è al limite (stima di 27.5), quindi lasciamo ferma questa giocata. In alternativa ci potrebbe essere D’Angelo Russell Over 19.5 Punti @1.86 che ha segnato 28 punti nel precedente contro i Warriors e ha segnato 3 Over nelle ultime 4 partite, aumentando di molto la qualità offensiva.

Sacramento Kings-San Antonio Spurs

I Kings sono arrivati al ASG con 4 sconfitte in 6 partite, anche se le 2 vittorie sono arrivate entrambe contro i campioni in carica di Denver. Per il 2° anno di fila Sacramento ha un record di 31-23 al ASG, ma mentre lo scorso anno gli bastava per essere 3°, quest’anno sono solo 8° in una Western Conference molto più competitiva. De’Aaron Fox ha una media di 26.8 punti in stagione, ma ne ha segnati 43 nel precedente vinto 129-120 contro gli Spurs, 6° vittoria nelle ultime 7 contro San Antonio (anche 6-1 ATS nelle scommesse) a cui non bastarono 27 punti e 9 rimbalzi della stella Victor Wembanyama. Il cookie francese sta segnando 20.5 punti, 10 rimbalzi e 3.2 stoppate a sera, ma gli Spurs hanno perso 8 delle ultime 9 partite (6 di questi ko sono arrivati in doppia cifra di scarto finale).

Anche qui l’assenza di Sabonis ha un pò scombinato piani, linee di scommessa e stime quindi anche qui ci andiamo piano. Si potrebbe continuare a puntare su Victor Wembanyama Over 2.5 Stoppate @1.64, ma la quota regala poco, anche se nelle ultime 2 partite ha chiuso con 10 e 3 stoppate (ma 0 nel precedente contro Sacramento).

Seguici anche su Telegram e sugli altri social

Per essere sempre aggiornato seguici anche sul canale TELEGRAM BETTING MANIAC gratuito. Se vuoi tutto entra nel VIP con una piccola spesa, o anche gratis con le nostre promozioni. Contattaci per tutte le informazioni. Siamo anche su YouTube con i nostri video e su Instagram e Twitter.

TELEGRAM BETTING MANIAC
INSTAGRAM BETTING MANIAC
SITO BETTING MANIAC
TWITTER BETITALIAWEB
YOUTUBE BETITALIAWEB

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
Bet Italia Web è su Google News con le sue notizie e articoli
Comparatore Scommesse

Bonus Benvenuto:5000€ Salva il Bottino + fino a 250€


Il bonus benvenuto di Sisal è riservato ai nuovi iscritti. Ricevi 5000€ Salva il bottino + bonus di benvenuto fino a 250€.

Bonus Benvenuto: 100% fino a €100


Apri un conto Betway e al primo deposito riceverai subito Bonus Scommesse del 100% fino ad un massimo di €100 (deposito minimo €10).

Bonus Benvenuto: 100% fino a €500 + 100€ senza deposito e 100 free spin


Apri un conto AdmiralBet e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse sbloccabile del 100% fino ad un massimo di €500, oltre a 100€ senza deposito e 100 free spin alla registrazione

Bonus Benvenuto: deposita 100€ e gioca con 150€


NetBet ti dà il benvenuto con un bonus speciale, deposita 100€ e gioca con 150€.

Bonus Benvenuto: fino a €260 + 30 free spin Apri un conto Bwin e al primo deposito riceverai un Bonus Scommesse fino a 260 euro + 30 free spin su Book of Kings.